Il Papa ‘Nsisto, sulle tracce di Sisto V

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

GROTTAMMARE – Domenica 28 Aprile alle ore 11.00 nella splendida cornice di Santa Lucia, al Vecchio Incasato di Grottammare, un gruppo di “Amici Sistini” si incontreranno per relazionare un volume dedicato al grande papa Felice Peretti: Sisto V. Da 4 anni ormai, un forte gemellaggio è nato tra queste 2 perle, quella che si affaccia sul mare Adriatico e quella che sorge sulle antiche terre del Sannio: Grottammare e Sant’Agata dei Goti, cittadina del beneventano.

Queste due cittadine, che vengono accomunate anche per essere citate tra i Borghi più Belli d’Italia, hanno in comune la vera passione per la figura di questo grande pontefice, che ha avuto i natali dalla prima nel 1521, e per la seconda che lo ha visto come padre spirituale, nella figura di Vescovo dal 1566 al 1571.

Presentazione degli Atti del Convegno tenutosi nel 2012 proprio a Sant’Agata, in cui un gruppo di grottamamaresi ha partecipato con entusiasmo e vero spirito d’amicizia.

Quest’anno, non poteva mancare la tappa alle origini, e quale luogo era più appropriato se non quello della chiesa di Santa Lucia, eretta dalla sorella del Papa, Camilla, sul luogo natale di Felice Peretti?
Il volume, curato dalla Pro-Loco e dalla Fondazione M. Melenzio, e patrocinato dal Comune di Sant’Agata dei Goti, sarà presentato dal Sindaco Carmine Valentino e dal Presidente della Pro-Loco Claudio Lubrano; interverranno altri illustri amici sistini quali Mons. Vincenzo Catani ed il Dott. Aniello Gatta. Infine, saranno presenti anche le autorità cittadine grottammaresi, quali il Sindaco Luigi Merli ed il Vice-Sindaco Enrico Piergallini; il prof. Giarmando Dimarti e lo stesso Parroco del Paese Alto Don Giorgio Carini.

L’organizzazione sarà curata dall’ Associazione Lido degli Aranci, dalla presenza di un nutrito gruppo del Direttivo, e dallo stesso Presidente Alessandro Ciarrocchi, che fa parte dello stesso gruppo di Amici Sistini, sempre in giro nel cercare nuove idee e spunti sulla figura di Felice Peretti.

A questo punto non resta che invitare tutti ad intervenire numerosi a questa nuova, bella iniziativa che accomuna la Storia, la Cultura e l’Amore per la nostra terra e la nostra amata cittadina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *