Camaioni: “Più sicurezza a Martinsicuro!”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

MARTINSICURO – Nel corso di un incontro del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica tenutosi a Roseto degli Abruzzi lo scorso 18 aprile tra Prefetto, Questore e forze dell’ordine, il Sindaco di Martinsicuro, Paolo Camaioni, al cospetto dei Sindaci di Roseto e Giulianova, ha sottolineato le criticità in cui versa il paese, in particolare per ciò che riguarda traffico e spaccio di stupefacenti e sfruttamento della prostituzione.  Nonostante i reati siano drasticamente diminuiti (dai 1241 del 2011 ai 1069 nel 2012), evidentemente frutto dello strenue lavoro delle forze dell’ordine, Camaioni ha voluto comunque ribadire la necessità di un posto fisso di polizia, che vigili costantemente sul territorio e che risponda al bisogno fisiologico del cittadino di sentirsi al sicuro. Per quanto riguarda il tema scottate della prostituzione, il Sindaco ha sostenuto che la maniera più efficace di combattere, o quantomeno arginare il fenomeno, sia quello di intensificare i controlli sulle abitazioni, ricordando altresì l’ordinanza disposta lo scorso dicembre nei confronti di quanti sorpresi a contrattare prestazioni sessuali, nonché le convenzioni con la Questura e i Carabinieri per l’accesso alla banca dati del Comune. “Proprio sul punto relativo agli appartamenti e sulla regolarità degli affitti – ha dichiarato il Sindaco Camaioni – la nostra Amministrazione sta già avviando una serie di controlli piuttosto serrati che porteranno, nei casi di accertata irregolarità, alle sanzioni previste dalla normativa in vigore”.

Il Sindaco ribadisce che, nonostante il bilancio sia tutto sommato positivo, i reati connessi alla droghe riguardano maggiormente lo spaccio che non il consumo della sostanza, a dimostrazione del fatto che gli sforzi messi in campo per contrastare il fenomeno vadano nella giusta direzione.

Il Sindaco ha poi elogiato l’encomiabile lavoro delle forze dell’ordine, che negli ultimi tre mesi ha portato, con una serie di operazione mirate, all’arresto di spacciatori e autori di rapine; un ringraziamento doveroso è andato anche alla Questura con la quale  è stato possibile instaurare un dialogo costruttivo, che ha permesso di svolgere un notevole lavoro di presidio sul territorio. Un altro importante punto all’ordine del giorno che il Sindaco ha tenuto a ricordare è stata l’iniziativa “Più sicurezza a Martinsicuro”, approvata all’unanimità nel Consiglio Comunale del 4 febbraio 2013 ed inviato al Ministero dell’Interno, al Prefetto e al Questore, attraverso il quale si chiedeva l’insediamento di un posto di polizia fisso nella zona nord della costa teramana, nonché il potenziamento dell’attività di controllo sugli immobili ad uso residenziale non adibiti a prima abitazione in sinergia con l’Agenzia delle Entrate, il potenziamento del progetto di video sorveglianza delle aree urbane più sensibili e il potenziamento dell’attività di controllo sugli esercizi commerciali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *