Adorazione Eucaristica “Con la gioia nel cuore”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Di Marco Albertini

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Bella, emozionante, l’Adorazione Eucaristica organizzata alla Cattedrale della Marina dal movimento “Con la gioia nel cuore”.
La processione iniziale sulle note musicali del canto “sono qui a lodarti” ha visto la partecipazione di 20 scout con i lumini accesi delle parrocchie di Grottammare 3 della responsabile Katia e della parrocchia di San Filippo Neri del responsabile Andrea Fazi, 20 ragazzine dell’Associazione Ma.Mo.Ti di Monica Brandimarte, delle 20 responsabili dell’Unitalsi Sbt capitanate dalla segretaria sig.ra Mascia e da 20 volontari della protezione Civile dell’onnipresente Gualtiero Chiappini che hanno accompagnato 5 bambini che per la ricorrenza della morte della Bernadette hanno portato alla grotta della Madonna di Lourdes sui cuscini, il vestito bianco della Vergine,la fascia azzurra, 2 rose gialloro e il Rosario oltre ad un grande cuore di rose. I magnifici canti sono stati diretti da Mariella Balloni responsabile del coro di San Filippo e dai cori della Gran Madre di Dio della signora Nicoletta Traini e dal coro della Madonna della Speranza della neo mamma Fabiana Bruni alla quale inviamo tantissimi auguri e un ringraziamento speciale. Alle chitarre, il numero uno Lucio Marconi e Betto Mandolini mentre all’organo Alessio Ercole  e Italo Bruni e al cetro Alessandro. La splendida voce solista che ha commosso tutta la Cattedrale era di Beatrice Marconi. Le preghiere sono state recitate da Bruglia Stefania e Giuseppe Gabrielli. Don Armando, visibilmente contento ed emozionato dalla numerosissima presenza e dall’impeccabile organizzazione, ha voluto ringraziare personalmente chi si è messo a disposizione per la riuscita di tale manifestazione ricordando, come ha detto il Santo padre Papa Francesco, che “la cosa più importante è il servizio e noi pensiamo di averlo fatto certamente in questa splendida serata che in tantissimi vorrebbero ripetere al più presto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *