Tecno C5 ad un passo dalla C1: venerdì il match decisivo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SPORT – Sessanta minuti. Sono quelli che dividono la Tecno dalla Serie C1. Ma prima occorrerà superare, per l’appunto, l’ultimo ostacolo ovvero il Futsal Prandone. Dopo i sudati tre punti conquistati in quel di Civitanova Marche contro un agguerrito Faro C5, la Riviera delle Palme è già proiettata all’ultimo impegno della regular season che la vedrà protagonista al palaSpeca… ma andiamo con ordine.
Nella penultima giornata la Tecno aveva un impegno non semplice in casa de Il Faro, assetato di punti salvezza. Ed infatti il match è stato tutt’altro che semplice per i ragazzi di mister Di Battista i quali si sono trovati ad affrontare una gara tatticamente ostica: i civitanovesi, per gran parte della gara, hanno pensato perlopiù ad addormentare il gioco con un lungo quanto stucchevole fraseggio nella propria metà campo con l’intenzione di far salire la formazione avversaria e colpire con veloci ripartenze. I sambenedettesi erano bravi, come si suol dire, a non abboccare alla tattica avversaria, andando a riconquistarsi il possesso con i tempi giusti, senza quindi rischiare più di tanto. Naturalmente, chi ne faceva le spese era lo spettacolo…ma la posta in palio era troppo importante per entrambe. L’equilibrio del match veniva rotto verso il ventesimo della prima frazione di gioco grazie ad una bella triangolazione Aureli – Talamonti, con quest’ultimo che metteva Olivieri nelle condizioni ideali per trafiggere il portiere avversario.
Da quel momento in poi l’inerzia del match cambiava per i rossoblu i quali non avevano più la necessità di scoprirsi e rischiare quindi per andar a riconquistare la sfera. Il Faro continuava con il suo gioco che non dava frutti. Nella ripresa l’inerzia del match non cambiava. I padroni di casa salivano leggermente il baricentro ma Errera e compagni si difendevano bene e si rendevano pericolosi ogni volta che si affacciavano nella metà campo avversaria. Alla metà del secondo tempo ci pensava Cannella, ben assistito da D. Piccinini, con un gran tiro sotto il sette in mezza rovesciata a chiudere virtualmente il match.
La terza rete era tutta opera di Aureli che si beveva la difesa avversaria ed infilava il portiere avversario. Tre punti fondamentali e sofferti che permettono alla Tecno di mantenere la vetta in maniera solitaria, sempre con tre punti di distacco dalla diretta inseguitrice. Nell’ultima gar adi campioanto potrebbe bastar quindi anche un pareggio, ma l’imperativo è non abbassare la guardia ed andare alla ricerca dell’intera posta in palio. Appuntamento quindi al palaSpeca venerdì prossimo 19 aprile, ore 21:45, per quella che potrebbe essere l’ultima fatica della stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *