Convegno della Provincia a San Benedetto sul “Futuro dei fondi Europei”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

PROVINCIA – Uno sguardo attento sulle prospettive di impiego delle risorse comunitarie, presenti e future, da destinare alla promozione e al rilancio del sistema economico locale: è quanto si prefigge il convegno dal titolo “Il Futuro dei fondi Europei: opportunità per il Piceno” in programma giovedì 18 aprile, a San Benedetto del Tronto, alle 16.30, nell’aula Magna dell’Università Politecnica delle Marche. L’incontro è organizzato dalla Provincia in collaborazione con gli allievi del corso di formazione in “Euro Progettista”, attualmente in svolgimento nel CLF di via Mare.

A fare gli onori di casa sarà il Presidente della Provincia Piero Celani che illustrerà le tante iniziative sostenute e avviate da Palazzo San Filippo nell’ambito della formazione professionale, degli incentivi alla modernizzazione delle imprese, delle misure a sostegno delle categorie svantaggiate e dell’orientamento professionale. Si succederanno, quindi, i contributi di qualificati relatori, come il prof. Gian Luca Gregori preside della Facoltà di Economia di Ancona (in collegamento video dal capoluogo dorico), il direttore di Tecnomarche ing. Roberto Bedini e la dirigente del Servizio Formazione Professionale e Politiche Attive del Lavoro dott.sa Matilde Menicozzi. A moderare i lavori sarà il direttore del CLF di San Benedetto dott. Alessandro D’Ignazi.

La tavola rotonda sarà occasione, non solo di focalizzare l’attenzione sulle diverse opportunità finanziate dai fondi (diretti/indiretti) dell’Unione Europea per la programmazione 2007-13 e 2014-20, ma anche di fare il punto su bandi e interventi diretti ad imprese, enti pubblici, privati e no profit in settori di primo piano quali: agricoltura, ambiente, ricerca, innovazione, cultura, formazione, pesca, turismo, cittadinanza e sistema imprenditoriale.

“La nostra Provincia risulta una delle più virtuose a livello nazionale per quanto riguarda l’impiego dei fondi europei: nell’ultimo triennio, sono state infatti quasi completamente spese le risorse del Fondo Sociale Europeo (con un tasso di utilizzo intorno al 92%) per interventi e progettualità a favore di aziende, lavoratori, disoccupati, disabili e altre categorie in situazione di svantaggio – evidenzia il Presidente Celani – un uso consistente e mirato che ha riguardato altri ambiti strategici per il rilancio dell’economia, basti pensare alla viabilità con i circa 25 milioni di euro di fondi FAS-CIPE destinati all’ammodernamento della strada provinciale “Mezzina” e all’impegno dell’Ente, sempre con fondi FAS, per l’elettrificazione della tratta ferroviaria Ascoli Piceno – Porto d’Ascoli. Non solo – ha aggiunto Celani – mi riferisco anche ai fondi FERS per la sistemazione di Villa Tofani ad Ascoli che ospiterà il polo di innovazione tecnologica nell’area ex Carbon e agli oltre 3 milioni di euro di risorse comunitarie che la Provincia è riuscita ad aggiudicarsi con progettualità di grande respiro in vari ambiti dalle politiche giovanili, a quelle sociali e per l’integrazione fino al turismo e alla politica museale in chiave transfrontaliera. Con questo convegno – ha concluso il Presidente – facciamo dunque il punto su ciò che è stato fatto, ma soprattutto tracciamo la rotta per il futuro delineando il quadro delle nuove opportunità in campo con la prossima programmazione che rappresenta per l’Italia e, per il Piceno in particolare, una sfida da vincere sul campo della progettazione e delle buone pratiche. L’invito al convegno per gli enti pubblici e privati e le associazioni di categoria è comunque rivolto, per le rilevanti problematiche trattate, a tutti gli attori dello sviluppo locale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *