“Memorie di carta”: torna funzionale l’archivio di Montedinove

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

MONTEDINOVE – Un’altra località dell’entroterra Piceno vedrà tornare fruibile e funzionale il proprio archivio comunale. Dopo Force, sarà Montedinove, splendida cittadina ubicata alle pendici del Monte Ascensione, la protagonista della seconda tappa della nuova fase del progetto “Memorie di Carta”, promosso dalla Provincia in sinergia con Soprintendenza archivistica per le Marche e Regione.

Sabato 13 aprile, con inizio alle ore 17.45, avrà luogo al Palazzo Comunale alla presenza del sindaco Antonio Del Duca, del Presidente della Provincia Piero Celani e dell’Assessore alla Cultura Andrea Maria Antonini , la cerimonia di inaugurazione della nuova struttura archivistica.

Nel corso dell’incontro si succederanno le relazioni e i contributi della dott.sa Luisa Montevecchi Soprintendente Archivistico per le Marche, della funzionaria regionale dott.ssa Serenella Canullo, del coordinatore di “Memorie di Carta” Andrea Martinelli e della professionista incaricata dall’Assessorato Provinciale alla Cultura e Tradizioni Locali, Luana Lappa che si soffermerà sui vari momenti del lavoro svolto. Prima del tradizionale taglio del nastro, si terrà l’intervento dell’Assessore comunale alla Cultura Eraldo Vagnetti che ripercorrerà brevemente le principali vicende storiche dell’archivio locale.

“Ogni archivio rappresenta un prezioso scrigno di saperi e valori da conservare e valorizzare al meglio nel tempo – sottolinea l’Assessore Antonini – un patrimonio dallo straordinario carico umano e culturale che ogni comunità locale può e deve trasmettere alle future generazioni in una ideale continuità tra conoscenze, tradizioni e talenti. Un importante impegno che vede da qualche anno la Provincia di Ascoli Piceno in primo piano nella tutela della memoria storica grazie ad un progetto che costituisce un autentico unicum in tutto il territorio nazionale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *