Nuove opportunità per giovani under 29

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

PROVINCIA – Prosegue il progetto “Costruire percorsi di orientamento e avviamento al lavoro”, co-finanziato dal Fondo Europeo per l’Integrazione e dal Ministero dell’Interno, che vede come ente capofila la Provincia di Ascoli Piceno e gli enti partners On the Road Onlus, Capitani Coraggiosi, Compagnia delle Opere CDO Marche Sud, che operano da anni nell’ambito dell’integrazione lavorativa sul territorio provinciale. Nell’ambito di tale progettualità, si svolgerà infatti martedì 9 aprile, alle ore 10, nella Sala Consiliare del Comune di San Benedetto del Tronto un seminario di approfondimento territoriale sul programma ‘Apprendistato e Mestieri a Vocazione Artigianale’ – AMVA, rivolto a tutti i giovani disoccupati e inoccupati entro i 29 anni di età con un’attenzione anche alle fasce deboli.

Il convegno è organizzato dalla Provincia di Ascoli Piceno in collaborazione con l’Agenzia Italia Lavoro, ente strumentale del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali per la promozione e la gestione di azioni nel campo delle politiche del lavoro dell’occupazione e dell’inclusione sociale. In particolare, si intende sostenere e diffondere gli strumenti volti a favorire la formazione on the job e l’inserimento occupazionale di giovani che si trovano nello stato di svantaggio.

“Obiettivo dell’incontro – spiega il Vice Presidente della Provincia e Assessore alle Politiche Sociali e Comunitarie Pasqualino Piunti – è la diffusione e pubblicizzazione di questo importante intervento nel territorio provinciale nell’intento di offrire un ulteriore strumento di aggancio al mondo del lavoro dei giovani disoccupati under 29. In questa prospettiva – aggiunge l’Assessore – l’opportunità offerta dal programma AMVA promuove l’applicazione del contratto di apprendistato per incrementare i livelli occupazionali dei giovani nel mercato del lavoro italiano. Ricordo – ha concluso Piunti – che sono già stati promossi alcuni dispositivi per incentivare il “contratto di apprendistato”, ed è in corso d’opera l’attivazione delle “botteghe di mestiere” presso aziende operanti nei comparti produttivi del territorio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *