Il Cammino neo Catecumenale in 10.000 Piazze italiane per la nuova Evangelizzazione

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

DIOCESI – A Grottammare, San Benedetto del Tronto, Porto D’Ascoli, Monteprandone e a Sant’Egidio alla Vibrata alla vigilia del Sinodo speciale sulla Nuova Evangelizzazione indetto da Papa Benedetto XVIdal 14 Aprile al 5 maggio, ogni domenica pomeriggio, il cammino neo Catecumenale organizza una evangelizzazione pubblica in piazza.

L’evento, che verrà inaugurato questa domenica, si protrarrà lungo il corso dell’Anno della Fede.
L’iniziativa è intitolata “Evangelizzazione in piazza 2013” e prevede cinque incontri durante le domeniche che seguono la Pasqua, al fine di aiutare e rinvigorire la nostra fede.
Attraverso questa iniziativa verrà proposta una riflessione sul tema della fede e un incontro di vita.
Per l’occasione sono state scelte 100 piazze tra le più importanti d’Abruzzo e Marche.
Dice San Paolo: “Dio ha voluto salvare i credenti mediante la stoltezza della predicazione del Kerigma. Cos’è il Kerigma?”
Il Kerigma, letteralmente “annuncio della buona novella”, costituisce la base di ogni insegnamento, che Gesù rivolse ai suoi discepoli e di tutte le predicazioni che a loro volta questi fecero, dopo essere divenuti testimoni della Resurrezione e aver ricevuto da Gesù lo Spirito Santo. Nella predicazione apostolica il Kerigma è il centro dell’annuncio cristiano del Vangelo e consiste nella proclamazione della morte e resurrezione di Cristo.
Il programma degli incontri in piazza prevede cinque appuntamenti tematici:
1 incontro 7 aprile: la figura di Dio Salvatore. Chi è Dio? credi in Dio e perché? Hai sperimentato il Suo aiuto nella tua vita?
2 incontro 14 aprile: il senso della vita e la felicità;
3 incontro 21 aprile: annuncio del Kerigma, la notizia della tua salvezza in Cristo;
4 incontro 28 aprile: Kerigma, annuncio del Vangelo, chiamata e conversione;
5 incontro 5 maggio: cos’è la Chiesa? Vorresti essere aiutato dalla comunità cristiana?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *