Frammenti a Spazio Visione: i vincitori dell’edizione 2013 del festival

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

MARTINSICURO – Ultimo appuntamento con “Spazio Visione”, la rassegna di film, documentari, cortometraggi e videoclip organizzata dall’associazione culturale “Martinbook” con il patrocinio del Comune di Martinsicuro.

Giovedì 4 aprile alle 21 presso la sala consiliare del Comune ospite della serata è “Frammenti”, l’associazione culturale che dal 2007 organizza ad Appignano del Tronto l’omonimo festival, vantando una partecipazione annuale di oltre 200 cortometraggi provenienti da tutto il mondo.

In pochi anni la manifestazione è cresciuta sia a livello quantitativo, per numero di concorrenti, che qualitativo, per lo spessore delle opere in concorso.

Per l’occasione saranno proiettati i  cortometraggi vincitori dell’edizione 2013: “Luminarias” di Juan Pablo Zamarella (premio speciale della giuria), cortometraggio che ha vinto più di 150 premi nel mondo. Il Festival “Frammenti” non poteva non segnalare la magia di quest’opera singolare, originale e innovativa, che si distingue inoltre per le capacità attoriali dei protagonisti e per il taglio surreale. “Fiumana” di Julia Gromskaya (premio sezione Animazione) è un racconto in forma poetica delle fantasie di una ragazza, che dalla propria finestra segue il valzer delle stagioni e nello scorrere del tempo attende il suo uomo. 1600 tavole dipinte a mano dense di lirismo, estro e suggestione capaci di trasportare lo spettatore in un colorato viaggio di sentimenti. Sintesi eccellente fra arte pittorica e tecniche di animazione. Di grande effetto e molto evocative le musiche di Francesca Badalini. “Joey’s Face” di Marco Napoli (premio miglior corto in assoluto), parla di un personaggio che prende vita grazie alle parole, alle storie e alle emozioni di cinque ragazzi. Ha conseguito il premio per l’originalità del linguaggio visivo, per la capacità nello sviluppo del tema, per la cura del montaggio e l’ interpretazione sincera e spontanea. “Perfetto” di Corrado Ravezzini (premio “Partecipato” del pubblico in sala) è un cortometraggio di grande stile, che cattura il pubblico con un’ironia d’eccezione. Nel confronto-scontro fra un uomo d’affari affermato e un cameriere, vengono fuori  tutti gli stereotipi che dividono le diverse classi sociali.

La serata, ad ingresso gratuito, è moderata dalla giornalista Elisabetta Gnani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *