Festeggiamenti riusciti per il santo patrono di Cupra Marittima San Basso

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

CUPRA MARITTIMA – Riusciti i festeggiamenti di San Basso 2013.
Il Santo Patrono di Cupra Marittima è stato celebrato durante la giornata di lunedì primo aprile, ovvero come di consueto il lunedì dopo Pasqua. Dal mattino fino al tardo pomeriggio le condizioni atmosferiche hanno permesso lo svolgersi della manifestazione come da programma, ovvero la gara delle “gniucchette” (competizione tra chi riesce a rompere l’uovo sodo dell’avversario), le tante e colorate bancarelle che hanno animato il lungomare, e soprattutto la novità di quest’anno che si spera venga confermata anche nelle edizioni a venire, ovvero la “Marà tonina”. Si tratta di una gara podistica che si snodava per dieci chilometri circa lungo il centro abitato di Cupra. Tantissimi i partecipanti, il primo posto è stato conquistato da Andrea Falasca Zamponi dell’Atletico Recanati, il secondo posto da Marco Campetti sempre del’Altletico Recanati, mentre il terzo posto da Zakaria Roumi della Mezzofondo Club Ascoli. Durante la mattinata si è svolta inoltre la tradizionale processione con la reliquia del santo e a seguire la solenne Messa presieduta dal Vescovo Monsignor Gervasio Gestori. La festa di San Basso ha registrato durante il giorno e nel pomeriggio una elevata affluenza con persone di tutte le età, dai bambini agli adulti, che si sono dilettati non solo a passeggiare per le vie del centro ma si sono cimentati anche nella “Pesca di Beneficienza” e presso le giostre del lungomare. L’unico inconveniente è stato registrato a causa della pioggia che non ha permesso l’esibizione serale del gruppo musicale “Avanzi di Balera”. Le celebrazioni sono comunque terminate con i fuochi d’artificio della ditta Alessi, giochi pirotecnici che i cuprensi e i visitatori hanno osservato con interesse e curiosità come al solito. Non poteva mancare l’estrazione della Lotteria di San Basso.
Ecco i numeri vincenti e i relativi premi: il primo premio una Fiat Panda è andato al possessore del biglietto numero 1339, il secondo premio una lavatrice Samsung al numero 2452, il terzo premio una buono acquisto presso la gioielleria Monili al numero 3901, il quarto premio una bici da donna al 3124. La festa di San Basso si conferma dunque, nonostante il maltempo che ha colpito fortunatamente solo nella parte finale della giornata, uno degli appuntamenti più amati e attesi dalla cittadinanza poiché segno di legame con le tradizioni e momento di condivisione gioiosa con la comunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *