Il genio dissacrante di Albert Figurt di scena a “Spazio Visione”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

MARTINSICURO – Penultimo appuntamento con “Spazio Visione”, la rassegna di cortometraggi, film e documentari a cura dell’associazione culturale “Martinbook” in collaborazione con il Comune di Martinsicuro. Giovedì 28 marzo alle ore 21 presso la Sala Consiliare comunale ospite della serata sarà l’eclettico regista marchigiano Alberto Angelini, in arte Albert Figurt.

Un frullato di videoproiezioni a cavallo tra finzione e documentario, televisione e web, indagine e parodia, Italia e resto del mondo.

Credo nella sintesi dei linguaggi, ma anche nei linguaggi sintetici (nel doppio significato di immediati e digitali); da sempre in bilico tra teoria e pratica, ho recentemente scelto di stanziarmi nel mezzo – ha dichiarato il registaproducendo dunque opere ibride e spesso incomplete. Non a caso, le mie opere migliori sono tuttora ostaggio del mio subconscio”.

Alberto Angelini si forma artisticamente tra il Dams bolognese, l’ambiente cinematografaro romano e la fulminea ma intensa esperienza televisiva a Milano (collaboratore di Maccio Capatonda per “Mai dire gol” e “All music show”). Negli ultimi anni risiede e lavora in nord-europa (3 anni ad Amsterdam, dove si perfeziona con un master in new media, e a Bruxelles, dove collabora con un gruppo di teatro performativo multimediale).

Attualmente organizza  seminari e workshop di scrittura e produzione audiovisiva all’interno di licei, facoltà universitarie e associazioni culturali; parallelamente insegna cinema italiano in inglese presso l’università per stranieri di Ascoli Piceno e autoproduce i suoi corti  “speculativi” con un occhio all’immagine e l’altro all’analisi sociologica.

La serata, ad ingresso gratuito, è moderata dalla giornalista Elisabetta Gnani.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *