Premiati i migliori portatori di olivo delle Marche

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

REGIONE MARCHE – 54 concorrenti provenienti da tutte le Marche, armati di forbici, seghetto e  svettatoio, si sono sfidati a Fano, all’interno dell’Azienda Le Martinozze, nella potatura dell’olivo allevato a vaso polifonico. Era la dodicesima edizione del Concorso regionale “Le forbici d’oro”, organizzato dall’ASSAM – Agenzia Servizi Settore Agroalimentare Marche, in collaborazione con le Associazioni olivicole marchigiane.

La prova consisteva nella potatura di produzione di 3 piante di olivo a testa in un tempo complessivo di 30 minuti. Rigorosamente vietato salire sulle piante.
Al termine della prova Alberto Dolcini di Osimo è stato decretato il miglior potatore delle Marche – anno 2013. Un secondo posto, invece, tutto al femminile, il premio è stato assegnato ad Alessia Corvaro, che ha da poco concluso l’apposito di corso di potatura.

Il lavoro è stato valutato da una Giuria, presieduta da Giorgio Pannelli e composta dai tecnici dell’ASSAM Barbara Alfei e Alfio Santinelli, da Davide Neri dell’Università Politecnica delle Marche e Mirco Boco dell’Università di Perugia.

I primi 6 classificati, premiati dalla ditta Lampacrescia, avranno la possibilità di accedere all’11° Campionato Nazionale di potatura dell’olivo che si svolgerà in Umbria, ad Alviano (TR) il 5-6 aprile prossimi; tutti gli idonei (punteggio maggiore di 36/60) potranno iscriversi all’Elenco degli operatori abilitati alla potatura dell’olivo, tenuto presso l’ASSAM e aggiornato annualmente (www.assam.marche.it, sezione notizie e comunicati).

All’evento è intervenuto Gianluca Carrabs, amministratore unico dell’ASSAM, sottolineando come questa manifestazione, insieme alla Rassegna Nazionale degli oli monovarietali, concorra alla valorizzazione della filiera olivicola marchigiana di qualità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *