Missione a Mosca, venduti i primi pacchetti vacanze

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO– La terza giornata della delegazione sambenedettese a Mosca si è aperta con la visita all’Expocentre della “MITT Travel & Tourism”, la fiera internazionale del turismo, e con il taglio del nastro allo stand Enit alla presenza del Ministro del turismo Pietro Gnudi e dell’Ambasciatore italiano in Russia Antonio Zanardi Landi.

Il sindaco Giovanni Gaspari e l’assessore Margherita Sorge hanno avuto modo di confrontarsi con il Ministro Gnudi su prospettive e potenzialità del turismo italiano e hanno colto l’occasione per invitare Gnudi e Zanardi Landi nella Riviera delle Palme.

La mattinata è stata poi dedicata ad un’intensa serie di incontri. Il primo ha visto la delegazione sambenedettese e quella della Regione Marche confrontarsi con i tour operator russi. Dal meeting è emersa la proposta di creare un sistema locale capace di identificare le Marche come destinazione appetibile per il turismo russo di cui San Benedetto, è stato sottolineato dagli operatori, rappresenterebbe la punta di diamante per ricettività e movimenti turistici. Che questa sia la strada da percorrere, lo ha confermato l’esperienza di un tour operator marchigiano (peraltro non di San Benedetto del Tronto) che ha annunciato di aver concluso già due contratti per complessive 500 presenze russe nel mese di giugno nelle strutture ricettive rivierasche. Dal canto loro, i tour operator sambenedettesi presenti alla MITT hanno stretto diversi accordi che porteranno probabilmente altre presenze in Riviera in bassa stagione.

A seguire si è svolto un importante incontro a cui erano presenti oltre al sindaco di San Benedetto Gaspari, i dirigenti Raimondo Orsetti e Pietro Talarico della Regione Marche, il direttore di “Aerdorica” Marco Morriale e i vertici di “ICS”, uno dei maggiori tour operator russi che, da giugno fino a settembre, attiverà voli charter su Ancona. L’accordo con la Regione per il periodo in questione prevede un obiettivo minimo pattuito di almeno 10.000 presenze nelle Marche. A tal proposito, ICS pubblicizzerà a partire dai prossimi giorni sul suo sito tutte le proposte che saranno via via create con destinazione Marche (l’unica proposta attualmente visibile on line non ha nulla a che vedere con quelle in fase di definizione) ma l’interesse maggiore è stato dimostrato per San Benedetto e il suo territorio che ha già una tradizione di relazioni turistiche con la Russia.

In un incontro successivo, gli amministratori hanno incontrato un delegato di “Transaero”, compagnia aerea low cost che già opera tra Mosca e Roma, interessato a valutare la possibilità di un volo di linea su Ancona.

Alle 15 (ora di Mosca) si è svolta la conferenza stampa nell’area del padiglione dell’Enit. Oltre l’offerta turistica regionale illustrata da Pietro Talarico e quella culturale riguardante il Macerata Opera Festival presentata dal sindaco Carancini, il Sindaco Giovanni Gaspari ha presentato l’offerta del mare nelle Marche, ovviamente focalizzando l’attenzione su San Benedetto e la Riviera delle Palme. Alla conferenza stampa erano presenti circa 40 tra giornalisti e tour operator, molti dei quali avevano già partecipato alla XXI Task force italo – russa tenutasi nello scorso mese di ottobre 2012. I presenti hanno dimostrato un grande interesse per la Riviera delle Palme e grande attenzione per le immagini dei video promozionali proposti della Riviera delle Palme e di San Benedetto del Tronto che scorrevano sui monitor.

“E’ stata una giornata intensa ma straordinariamente produttiva e positiva – ha dichiarato Gaspari al termine dell’incontro – ci è stata offerta un’opportunità straordinaria per illustrare il livello di accoglienza che San Benedetto è in grado offrire. Ci siamo soffermati in particolare sull’offerta marina, elemento di fondamentale attrattiva per i russi, ma anche sull’opportunità di visitare i borghi, godere di un’enogastronomia d’eccellenza, visitare la zona degli outlet e acquistare prodotti delle migliori griffe del manifatturiero italiano. Abbiamo compreso, anche con i dati forniti dal Ministro del Turismo, che i margini di crescita di questa domanda turistica sono enormi così come l’interesse per la vacanza “made in Marche” e che quindi quello che stiamo raccogliendo in questi giorni è solo una piccola parte di ciò che potremmo ottenere coltivando queste relazioni”.

Questa sera (ore 19 a Mosca, ore 16 in Italia) si terrà l’evento conclusivo della missione a Mosca. Il ristorante Noah Moscow  accoglierà “Luxury Marche”, la serata cocktail offerta dalla città di San Benedetto del Tronto e dalla Riviera delle Palme alla quale, oltre a giornalisti e operatori turistici, parteciperanno i vertici di ICS e della compagnia low cost “Transaero”. I piatti saranno preparati da Lucio Pompili e Vittorio Cameli, master chef dei “Cuochi di Marca” coadiuvati dal main chef ligure Mirko Caldino che lavora per il ristorante russo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *