Celebrata la “Giornata nazionale del braille”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page
Margherita Sorge e Marco Curzi

SAN BENEDETTO DEL TRONTO– Si è svolta questa mattina all’auditorium comunale la premiazione dei migliori lavori realizzati dagli studenti delle scuole dell’obbligo cittadine che hanno partecipato ad un concorso promosso in occasione della “Giornata nazionale del Braille”, una ricorrenza istituita con la legge n. 126 del 3 agosto 2007.

La giornata si celebra il 21 febbraio quale momento di sensibilizzazione dell’opinione pubblica nei confronti delle persone non vedenti e in coincidenza con la Giornata mondiale della difesa dell’identità linguistica promossa dall’Unesco (l’organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura). Infatti, questo sistema consente ai ciechi di accedere al patrimonio culturale scritto dell’umanità.

Proprio il 21 febbraio scorso, tre scuole due dell’Isc Sud (primaria “Damiano Chiesa” e secondaria “Cappella”) e l’istituto tecnico commerciale “Augusto Capriotti” hanno preso parte al progetto “Tra vedere e non vedere”, pensato dall’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti (U.I.C.I.) sezione interprovinciale di Ascoli Piceno – Fermo “APS” con il sostegno dell’assessorato alle politiche sociali del Comune di San Benedetto del Tronto.

Il progetto è consistito in momenti formativi in classe durante i quali i ragazzi, guidati da Emanuela Storani istruttrice di mobilità e autonomia personale, hanno fatto esperienza attraverso giochi motori e uditivi che simulano situazioni di ipovisione e cecità, lettura con le mani, esplorazione tattile di oggetti, superfici, piane e illustrazioni in rilievo.

Al termine di queste attività, come detto i ragazzi hanno svolto un elaborato che raccoglie emozioni, sensazioni e considerazioni sulla condizione dei non vedenti o ipovedenti nella società che è stato poi giudicato da una commissione costituita da un insegnante, un rappresentante dell’Unione ciechi e ipovedenti e da una responsabile dell’Ufficio scolastico Provinciale di Ascoli Piceno.

I ragazzi premiati sono Michele Cavallero (classe 5^ A scuola “Damiano Chiesa”), Elisa Piunti (classe 3^ B scuola “Cappella”) e, ex aequo, Eva Maria Angelini e Gabriela Spinelli Danieli (classe 4^ A “Mercurio” I.T.C. “Capriotti”).

La premiazione è avvenuta alla presenza di Margherita Sorge e Donatella Ferretti, assessori ai servizi sociali dei Comuni di San Benedetto del Tronto e Ascoli, Piero Celani e Pasqualino Piunti, presidente e vice presidente dalla Provincia di Ascoli Piceno, Marco Tomassini viceprefetto aggiunto della Prefettura di Ascoli Piceno, Manuela Germani ed Elisa Vita, dirigenti scolastiche dell’Isc Sud e dell’I.T.C. “Capriotti”, Armando Giampieri e Adoriano Corradetti, presidenti delle sezioni regionale e provinciale dell’U.I.C.I..

“Questa è l’ennesima iniziativa meritoria che l’UICI propone sul nostro territorio e che accogliamo con molto piacere – ha dichiarato l’assessore Sorge – nello specifico è stata l’occasione per tenere alto il livello di sensibilità dei nostri ragazzi verso la cultura dell’integrazione delle persone non vedenti o ipovedenti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *