Riscopriamo il Concilio

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Acquviva Picena – Nella serata di mercoledì 20 febbraio, alle ore 21, si è tenuto presso l’Auditorium “San Giacomo della Marca”, della Banca Picena Truentina di Acquaviva Picena, il primo dei quattro incontri, organizzati dalla parrocchia San Niccolò, dedicati alla riscoperta del Concilio Vaticano II attraverso l’approfondimento delle quattro Costituzioni Conciliari: Lumen Gentium, Dei VerbumGaudium et Spes Sacrosanctum Concilium.
La serata non si è limitata soltanto ad un momento di approfondimento per verificare a distanza di 50 anni quanto conosciamo il Concilio Vaticano II e a che punto stiamo con esso, ma anche di preghiera; la preghiera è stata guidata dal parroco, don Alfredo, che ha iniziato l’incontro con la preghiera dell’Adsumus che veniva recitata all’inizio di ogni sessione del Concilio e la preghiera per il dono della fede, di Paolo VI. L’approfondimento è stato tenuto da don Leonardo Bux, monaco del monastero del Santo Volto di Giulianova, e dopo una breve riflessione sul Concilio Vaticano II, sul suo perché e sul profondo cambiamento che ha determinato nel rapporto tra la Chiesa e la società moderna, don Leonardo ha spiegato il documento conciliare della Lumen Gentium, ponendo l’accento sulla parola comunioneintesa sotto vari aspetti come la comunione nella comunità, la comunione sacramentale, la comunione trinitaria, parola che ha creato una nuova realtà nella vita della Chiesa, un nesso tra il popolo di Dio e il Corpo di Cristo.
Al termine i partecipanti, invitati ad esprimere i propri dubbi e le proprie opinioni, hanno dato vita ad un vivace confronto con domande, commenti e ricordi come quello di chi si ricordava con nostalgia della balaustra intorno all’altare e che durante l’incontro ha realizzato il perché della sua rimozione. I prossimi incontri si terranno il 27 febbraio, il 6 e il 14 marzo, stessa ora stesso luogo, tutti sono invitati a partecipare non solo con l’ascolto ma anche condividendo pareri e incertezze in stile Concilio Vaticano II.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *