Arriva l’Ultimate Frisbee al Palasport

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO– Il Disc8 (discotto), così si chiama la prima edizione del torneo nazionale organizzato dalla giovane squadra locale Frisbee S.Benedetto in collaborazione con l’Assessorato allo Sport del Comune di S.Benedetto del Tronto, sarà il primo torneo di Ultimate Frisbee del sud delle Marche (il primo nelle province di Ascoli, Fermo e Macerata); si svolgerà sabato 23 (dalle 10 alle 19) e domenica 24 (dalle 10 alle 16) febbraio presso il Palasport Bernardo Speca di S.Benedetto del Tronto e vedrà la partecipazione di atleti provenienti da diverse zone d’Italia (Bari, Cagliari, Torino, Genova, Roma, Cesena e ovviamente San Benedetto). Il torneo si svolgerà in modalità hat: i giocatori e le giocatrici, provenienti da diversi team italiani e anche dalla Nazionale, saranno mixati in diverse squadre composte appunto sia da uomini sia da donne (nell’ultimate frisbee molto spesso maschi e femmine giocano insieme nell’apposita categoria mixed).

Le fasi di gioco si svolgeranno sabato 23 dalle 10 alle 19 e domenica 24 dalle 10 alle 16 e saranno contornate da quello che viene comunemente chiamato ‘terzo tempo’ con la cena collettiva e il party del sabato sera, a metà torneo prima delle fasi finali della domenica, a cui parteciperanno tutti i giocatori.

Come si gioca ad Ultimate Frisbee? L’ultimate è uno sport di squadra giocato con il Frisbee, appunto. Esistono più versioni dell’Ultimate: outdoor su prato dove si gioca 7 vs7, indoor e beach dove si gioca 5vs5. Lo scopo del gioco è fare meta. Chi ha il frisbee non può muoversi, quindi lo deve passare per forza per far sì che il gioco avanzi e ha dieci secondi di tempo per farlo, altrimenti perde il possesso del frisbee. La meta avviene quando un giocatore della squadra in attacco afferra il frisbee nell’area di meta avversaria. Mentre l’attacco cerca di fare meta, la squadra in difesa cerca di intercettare il disco afferrandolo o buttandolo a terra, così facendo cambia il possesso e si rovesciano i ruoli. Il contatto fisico non è ammesso e il disco può essere intercettato solo in volo, la collaborazione è fondamentale dato che chi ha il frisbee non può muoversi (o meglio può ruotare solo sul piede perno). Non c’è l’arbitro, quindi ogni giocatore è anche giudice, impossibile in questo gioco fare a meno del fair play, che nell’Ultimare viene chiamato “Spirito del Gioco”. In ogni competizione e torneo di Ultimate ad essere premiati oltre che ai primi tre classificati vi è anche la squadra che dimostra un miglior Spirito del Gioco.

L’Ultimate Frisbee a S.Benedetto: Forse non tutti sanno che da circa 2 anni anche S.Benedetto del Tronto ha una sua squadra di Ultimate Frisbee con all’attivo diversi tornei in tutta Italia (Roma, Milano, Rimini, Bologna) che si allena regolarmente da settembre a giugno a S.Benedetto del Tronto. La squadra, affiliata all’Associazione Sportiva Joy e sponsorizzata dal Galway Irish Pub di Grottammare, ha parecchi atleti tesserati e svolge regolarmente corsi di avviamento all’Ultimate Frisbee per ragazzi e ragazze, dai 15 ai 35 anni. Chi fosse interesato a provare questo nuovo sport può raggiungerci contattando Frisbee San Benedetto su facebook, inviando una mail a therubans@libero.it, visitando il nostro blog http://sbtdisc.wordpress.com/ o chiamando il numero 3289430406 (Laura).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *