“M’illumino di meno” e i numeri del risparmio energetico in Riviera

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO (1)– Il Comune di San Benedetto del Tronto ha aderito anche quest’anno a “M’illumino di meno”, la giornata del risparmio energetico prevista per venerdì 15 febbraio. “M’illumino di meno” è un’iniziativa lanciata nove anni fa dalla trasmissione di Rai Radiodue “Caterpillar”  e che gradualmente ha accresciuto la sua valenza fino a diventare un grande evento nazionale grazie al quale enti pubblici e privati, cittadini, associazioni propongono le iniziative più disparate con l’unico obiettivo di sensibilizzare la pubblica opinione a consumare meno energia e aiutare così l’ambiente a “respirare” meglio. A San Benedetto sono diverse le iniziative promosse dall’Assessorato all’Ambiente d’intesa con le direzioni didattiche. Nelle scuole primarie e dell’infanzia della città saranno infatti promossi dibattiti in classe sul tema del risparmio energetico mentre agli alunni sarà distribuito il decalogo delle buone abitudini. Nelle classi dell’I.S.C. “Nord”, inoltre, ci sarà il “silenzio energetico”, ovvero saranno spente le luci di tutte le classi. Il Comune di San Benedetto aderisce sempre con grande convinzione a queste iniziative, utili a ricordare ai cittadini che è un obbligo quello di adoperarsi per un sempre maggiore uso di fondi rinnovabili, una riduzione dei consumi e delle emissioni. E’ un impegno che il Comune ha assunto in coerenza con il “Patto dei Sindaci” approvato dal Consiglio comunale e che richiama gli obiettivi del Protocollo di Kyoto, quelli della riduzione del 20% entro il 2020 dei consumi energetici e delle emissioni inquinanti e dell’utilizzo di almeno il 20% di energia derivante da fonti alternative. Tra le tante iniziative adottate in questi anni per raggiungere questi target, vale la pena ricordare che il nuovo appalto per la gestione della pubblica illuminazione prevede nell’arco di 15 anni la graduale sostituzione dei pali non più a norma (finora ne sono stati sostituiti circa 300) e delle lampade con corpi illuminanti di nuova generazione capaci, al termine dell’operazione, di consentire un risparmio di circa un terzo dell’energia finora utilizzata.

GROTTAMMARE(2)-I dati del risparmio energetico ottenuti con il Piano di riqualificazione dell’illuminazione pubblica verranno presentati venerdì pomeriggio, alle ore18, inpiazza Fazzini,  in occasione di “M’illumino di meno 2013”.

Anche quest’anno, infatti, l’amministrazione comunale ha aderito a “M’illumino di meno”, la campagna di sensibilizzazione al risparmio energetico, promossa ,dalla trasmissione radiofonica “Caterpillar” di RadioDue Rai.

La partecipazione prevede l’organizzazione di qualsiasi forma di sensibilizzazione su come consumare e produrre energia in modo efficiente e pulito. Per l’occasione, dunque, l’assessorato all’Ambiente in collaborazione con l’azienda privata partner del progetto di riqualificazione siglato con Enel Sole lo scorso anno, presenterà i risultati ottenuti a Grottammare in termini di risparmio energetico sulle 500 unità-lampione  installate da agosto a dicembre: un risparmio corrispondente a 38.80 tonnellate equivalenti petrolio, 752.5 ton di CO2 non emesse, 2671.3 alberi non abbattuti.

A seguire, avverrà anche la dimostrazione pratica del nuovo sistema di telegestione “RingToLight” di Sorgenia Menowatt, l’azienda grottammarese fornitrice di Enel Sole. Saranno presenti alla dimostrazione di come si effettua il telecontrollo dei punti luce l’assessore all’ambiente Giuseppe Marconi, il sindaco Luigi Merli e l’ing. Roberto Rossi in qualità di responsabile tecnico della ditta I.I.T collegata a Sorgenia Menowatt.

La conferma dell’adesione alla Giornata del risparmio energetico prevede anche la diffusione del decalogo di “M’illumino di meno”, dieci regole che possono far parte delle azioni quotidiane quasi senza accorgersene. Eccole:

Buone abitudini per la giornata di M’illumino di Meno (e anche dopo!)

1. spegnere le luci quando non servono

2. spegnere e non lasciare in stand by gli apparecchi elettronici

3. sbrinare frequentemente il frigorifero; tenere la serpentina pulita e distanziata dal muro in modo che possa circolare l’aria

4. mettere il coperchio sulle pentole quando si bolle l’acqua ed evitare sempre che la fiamma sia più ampia del fondo della pentola

5. se si ha troppo caldo abbassare i termosifoni invece di aprire le finestre

6. ridurre gli spifferi degli infissi riempiendoli di materiale che non lascia passare aria

7. utilizzare le tende per creare intercapedini davanti ai vetri, gli infissi, le porte esterne

8. non lasciare tende chiuse davanti ai termosifoni

9. inserire apposite pellicole isolanti e riflettenti tra i muri esterni e i termosifoni

10. utilizzare l’automobile il meno possibile e se necessario condividerla con chi fa lo stesso tragitto.

 http://caterpillar.blog.rai.it/milluminodimeno/ 

 

One thought on ““M’illumino di meno” e i numeri del risparmio energetico in Riviera

  • 20 febbraio 2013 at 11:48
    Permalink

    una bella iniziativa. a Grottammare ho visto che il comune ha fatto un accordo con sorgenia, per mettere un impianto che controlla i lampioni a comando via telefono e permette di risparmiare perché si riducono gli sprechi di energia.

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *