VIDEO e FOTOGALLERY: One Billion Rising, flash mob a San Benedetto

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Video realizzato da CittàSbt

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’iniziativa chiamata “One Billion Rising” organizzata dal movimento internazionale V-Day ha toccato anche San Benedetto del Tronto, con un flash mob sostenuto dal movimento Se Non Ora Quando e dalla Rete degli Studenti Piceni. In concomitanza con le analoghe manifestazioni previste in tutto il mondo per la giornata del 14 Febbraio 2013, ragazze e ragazzi si sono riuniti in Piazza Bambini del Mondo (di fronte al comune di San Benedetto del Tronto) per ballare insieme nel nome dei diritti delle donne. L’intenzione della manifestazione è stata infatti quella di porre l’attenzione sulla violenza che ancora oggi viene esercitata sulle donne di tutto il mondo, violenza fisica ma anche psicologica, della quale è vittima ad oggi una donna su tre.

La violenza sulle donne non è un fatto privato”, ha affermato la dottoressa Palma Del Zompo, consigliera delegata per le pari opportunità del comune di San Benedetto. “Essa è un fatto pubblico e politico, per questo oggi vogliamo portarla davanti agli occhi delle istituzioni e chiedere un loro intervento a riguardo. Ma dobbiamo essere anche tutti noi a combatterla, insieme.”

Il ballo è una forma di protesta che vuole simboleggiare proprio questa unità, perché è in grado di raggruppare persone diverse e con diverse abilità, che prima ancora dello studio dei movimenti e della coreografia (diffusa dal movimento internazionale attraverso un video su internet), mettono a disposizione la loro volontà e la loro energia. Al flash mob hanno partecipato, tra gli altri, rappresentanze dell’UTES, studenti dell’IPSIA, del Liceo Classico e dell’Istituto Alberghiero di San Bendetto.

Dopo il ballo sono stati letti estratti dell’opera di Eve Ensler, ispiratrice del movimento V-Day.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *