Immagini, persone e ricordi…il ritorno alle origini, mostra fotografica ad Acquaviva

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

ACQUAVIVA PICENA – Sabato 2 febbraio è stata inaugurata presso la Biblioteca Comunale di Acquaviva Picena, nel Palazzo Celso Ulpiani in via Marziale, la “Mostra fotografica delle Tradizioni di Acquaviva Picena”. La mostra, organizzata dalla Regine Marche  e dall’Amministrazione Comunale nell’ambito dell’iniziativa GRAND TOUR CULTURA, offre uno spaccato sulla vita e le tradizioni contadine e paesane che riporta i visitatori indietro di quasi un centinaio di anni, a tanto arrivano le foto più datate. All’allestimento della mostra hanno contribuito diverse associazioni con foto private che rappresentano i punti salienti della vita dei nostri nonni quando il passare del tempo era scandito dal lavoro della campagna come la trebbiatura e la mietitura e dalle manifestazioni religiose come le processioni, quando dalla macellazione del maiale non si buttava via niente e quando le donne tessevano le reti, le stoffe e lavoravano la pajarola davanti alla porta di casa. Le foto mostrano alle nuove generazioni la vita di una volta creando così un legame con il passato o con le proprie origini, mentre i visitatori un po’ più “stagionati” vengono riportati indietro nel tempo dal riaffiorare alla mente di immagini, persone, ricordi … quasi si potessero risentire gli stessi odori e sapori della propria infanzia; fermandosi davanti ad una foto in bianco e nero si indagano i particolari e i volti per capire l’anno, il luogo e il soprannome di famiglia, prima del nome e cognome, dei protagonisti nelle foto; a tal proposito vi sono ancora alcune persone ritratte che non sono state ancora riconosciute, e gli acquavivani sono tutti invitati a dare il proprio contributo visitando la mostra negli orari di apertura della biblioteca: lunedì ore 14:00-18:00, martedì ore 09:00-13:00 e venerdì ore 09:00-13:00.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *