Sfruttamento della manodopera abusiva nel Piceno

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

PROVINCIA – Nei giorni scorsi, i militari della Compagnia Carabinieri di San Benedetto del Tronto, unitamente a personale del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Ascoli Piceno, nell’ambito di specifici servizi disposti dal Comando Arma provinciale, finalizzati al contrasto del fenomeno dello sfruttamento della manodopera abusiva, hanno eseguito numerosi ispezioni presso attività commerciali di San Benedetto del Tronto e comuni limitrofi. Numerose le sanzioni rilevate per varie irregolarità in materia di tutela dei diritti dei lavoratori dipendenti (ferie non godute, tempi di riposo), per quanto concerne il recupero di crediti nonché per quanto attiene la conformità delle assunzioni.
Un imprenditore è stato denunciato alla Procura della Repubblica ascolana per aver omesso l’attività di formazione e informazione dei lavoratori, funzione precipua del datore di lavoro, prevista dalla vigente normativa nel settore della sicurezza sui luoghi di lavoro. Per tre ditte, una del settore agroalimentare e due del settore calzaturiero, è stata proposta la sospensione dell’attività, per aver rilevato da presenza di lavoratori assunti irregolarmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *