San Benedetto, le ultime novità dal comune

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Vi comunichiamo le ultime novità dal comune di San Benedetto del Tronto:
1) Consegnata al Sindaco una targa per il sostegno alla campagna contro la mortalità infantile
2) Al “Concordia” uno trilogia di spettacoli per ragazzi dedicata al tricolore
3) Nuova puntata di “Favole a merenda”
4) Mostra “Di delicatezza in delicatezza”, retrospettiva delle opere di Albertina Mengarelli

Consegnata al Sindaco una targa per il sostegno alla campagna contro la mortalità infantile
La rappresentanti locali di Save The Children Anna Rosa Cianci e Alessandra Mazzocchi hanno consegnato al sindaco Giovanni Gaspari una targa in segno di ringraziamento per il sostegno e il patrocinio concessi dal Comune di San Benedetto alla campagna internazionale “Every One” contro la mortalità infantile.
Save The Children è riuscita a contattare in tutta Italia 610.000 persone di ogni età (tantissimi bambini) e condizione sociale per sensibilizzarle alla necessità di lavorare, tutti insieme, a raggiungere l’obiettivo di una drastica riduzione della mortalità infantile.
“Con la presente targa – scrive al Sindaco il direttore di Save The Children Italia Valerio Neri – la ringrazio per aver concesso il patrocinio alla campagna dimostrando l’interesse del Comune di San Benedetto del Tronto a mantenere alta l’attenzione sul diritto alla salute materno – infantile e contribuire così a salvare milioni di bambini e bambine nel mondo”.

Al “Concordia” uno trilogia di spettacoli per ragazzi dedicata al tricolore
Nell’ambito della 5° edizione della Stagione di Teatro per Ragazzi e Famiglie “Che Domeniche Ragazzi!!!), promossa dall’associazione “Eventi culturali” con il patrocinio dell’Assessorato alla cultura, domenica 13 gennaio con inizio alle 17 al teatro “Concordia” la compagnia “Ditta gioco fiaba” di Milano metterà in scena “ROSSO POP! CAPPUCCETTO”, spettacolo per bambini a partire dai 4 anni.
Lo spettacolo, scritto da Paolo Bignamini, è la prima tappa di un viaggio fiabesco attraverso i colori della bandiera italiana che proseguirà con “Bianco Pop (Biancaneve)” e un “Verde Pop” (titolo ancora da inventare).
Lo spettacolo vede in scena un narratore e due attori impegnati a cercare l’uscita da quella che pare essere la pancia… del lupo! Ma perché si trovano li? Cosa è mai accaduto alla storia così come tutti la conosciamo?
Cappuccetto Rosso nella sua versione pop è una storia al contrario: o meglio, una storia che viene raccontata dal punto di vista di una protagonista che si ribella all’andamento prefissato dei fatti. Una Cappuccetto – contestatrice, che non vuole portare la merenda alla nonna, che non vuole attraversare il bosco, alla quale non sta bene che il lupo si mangi la nonna, non sta bene che si mangi anche lei… e che alla fine difende il povero lupo dai cacciatori.
La biglietteria apre alle 15,30. Il biglietto costa € 5,00. Per l’iniziativa “compleanno a teatro“ è previsto un biglietto scontato per gruppi ad € 4,00.

Nuova puntata di “Favole a merenda”
Nella magica atmosfera della tradizione, momenti carichi di emozione e di significato sono stati condivisi dai bambini di “Favole a merenda” e dai nonni del Centro “Primavera”.
Mercoledì 9 gennaio la struttura comunale per la terza età di via Piemonte ha infatti ospitato la puntata speciale dell’Epifania durante la quale ogni bambino ha portato un dono per i coetanei della città meno fortunati. Per prenotare la partecipazione alla puntata di mercoledì prossimo 16 gennaio (quando al Centro per le famiglie di via Manzoni saranno di scena il teatrino dei burattini e una lettura animata a sorpresa) occorre telefonare lunedì prossimo dalle 11 alle 13 al n. 0735-794576.

Mostra “Di delicatezza in delicatezza”, retrospettiva delle opere di Albertina Mengarelli
Sarà inaugurata sabato 12 gennaio alle 17,30 alla Palazzina Azzurra la mostra “Di delicatezza in delicatezza”, retrospettiva delle opere di Albertina Mengarelli proposta nel secondo anniversario della scomparsa dell’artista.
La rassegna offre una selezione di 50 opere ad acquerello, realizzate su carta Fabriano e rappresentative della breve ma intensa carriera artistica della pittrice, cercando di preferire i periodi di maggiore ispirazione e gli inediti realizzati negli ultimi due anni.
Il titolo della mostra è tratto dalle note poste da Vittorio Sgarbi sul registro delle firme in occasione della precedente personale alla Palazzina Azzurra svoltasi nel marzo 2008. I dipinti rappresentano volti, figure, nudi femminili, nature morte, composizioni floreali e paesaggi (in prevalenza borghi e colline marchigiane), alcuni premiati ai concorsi di pittura nazionali. Nella retrospettiva verranno esposte anche alcune piccole sculture in bronzo realizzate modellando la creta e successiva fusione in bronzo a cera persa.
La mostra resterà aperta fino al 23 gennaio con orario 10/13 e 16/19 (chiuso il lunedì).

L’artista
Albertina Mengarelli nasce ad Ancona nel 1941 da famiglia di ferrovieri e si forma all’insegnamento conseguendo il Diploma di Abilitazione Magistrale. Assecondando i suoi interessi artistici, coltiva gli studi musicali e si diploma in pianoforte presso il Conservatorio G. Rossini di Pesaro.
Dopo anni d’insegnamento di educazione musicale nella Scuola Media “Cappella-Curzi” e di Pianoforte all’Istituto Musicale “Vivaldi” di San Benedetto del Tronto, intensifica l’attività pittorica, diventata negli ultimi anni lo scopo primario della sua esistenza. Frequenta i corsi del nudo, tenuti da docenti dell’Accademia di Belle Arti di Macerata e perfeziona la tecnica dell’acquerello sotto la guida dell’artista Elsa Volpini, definita dalla critica la più grande acquarellista delle Marche. Pittrice d’innata sensibilità dimostra sin da piccola un grande amore per l’arte in genere.
Ha partecipato a concorsi nazionali e internazionali ed ha tenuto mostre personali e collettive conseguendo ovunque lusinghieri apprezzamenti di critica e di pubblico. Si spegne a Falconara Marittima il 22 marzo 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *