Scout, il coraggio di educare si fa strada

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Di Simone Galieni

SCOUT – E’ il tempo di partire per la route nazionale, che e’ un percorso, una strada, non un evento. Clicca qui per vedere il video ufficiale. La Route della Branca RS è la route dei rovers e delle scolte, che sono il centro, il senso, i veri protagonisti del tempo che viviamo e del tempo che ci verrà donato. Il nostro coraggio, l’esperienza educativa che saprà rendere possibile il nostro cammino , aprirà orizzonti nuovi per tutta l’associazione, come solo il fare strada insieme può fare.

Siamo consapevoli che la ricchezza del nostro movimento risiede nel fatto che nulla del nostro servizio educativo è privato e nulla nasce se non da una forte spinta di azione “politica” e comunitaria dell’educare che vede come protagonisti i giovani. La nostra associazione trova nell’ educazione, nell’autoeducazione, il senso del proprio essere, e per questo esistiamo attraverso le persone, i volti, le storie, le strade, le esperienze, le relazioni dei ragazzi e dei bambini. I capi si impegnano a sperimentare percorsi di coinvolgimento e protagonismo degli RS non artificiali, non precostituiti, non limitati alla gestione dei processi. La strada del coraggio , che percorriamo , sarà fulcro del nostro oggi e del nostro domani: queste sono le strade del coraggio che vogliamo trasformale in per percorsi possibili , per un futuro ricco di successo .
La Route nazionale si svolgerà dal 01/08/2014 al 10/08/2014. È prevista una parte di Route mobile (1-5 agosto) che si svolgerà per Comunità gemellate provenienti da regioni diverse, la seconda parte (7-10 agosto) sarà un campo fisso. Il 6 agosto sarà dedicato agli spostamenti per raggiungere la località del campo fisso(località Millegrobbe, nel comune di Lavarone a 2 km dal centro abitato di Luserna in provincia di Trento, ad una quota di circa 1500 metri sul livello del mare).
Quindi… route nazionale 2014: “Non è un evento, è un percorso che parte oggi. Abbiamo messo un seme ed è esploso un giardino”, così gli Incaricati nazionali di Branca Elena Bonetti e Flavio Castagno e l’assistente padre Giovanni Gallo.
“Coraggio vuol dire aver cuore. Capi, consentite ai vostri rover/scolte e alle vostre scolte di costruire questo coraggio!” Questo l’invito degli Incaricati nazionali ai capi di tutta l’Associazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *