Il sacerdote trovato morto in canonica era originario di San Benedetto del Tronto

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

PISTOIA – “Dolore e sgomento, abbattimento e preghiera, attesa che sia fatta luce sulla vicenda”. Questa la reazione del vescovo di Pistoia, mons. Mansueto Bianchi, davanti alla morte di don Mario Del Becaro, il sacerdote, 63 anni, trovato morto la scorsa notte nella sua canonica di Tizzana (Quarrata). Don Mario, nato il 10 luglio 1949 a San Benedetto del Tronto e ordinato sacerdote dal 29 giugno 1980, è stato trovato privo di vita, verosimilmente vittima di una aggressione. Mons. Bianchi ha saputo che al sacerdote, trovato legato, era stata scassinata la cassaforte e gli era stata rubata la macchina. Don Mario, proveniente da Genova, era arrivato in diocesi di Pistoia, dalla limitrofa diocesi di Prato, ai tempi del vescovo precedente, mons. Simone Scatizzi. Da molti anni curava la comunità parrocchiale, nel territorio comunale di Quarrata, di Tizzana con la chiesa di San Bartolomeo e con l’antica Pieve di San Michele in frazione La Catena. In tutto circa 1.900 persone. Nell’ottobre dello scorso anno, la comunità parrocchiale lo aveva festeggiato per la sua venticinquennale presenza come parroco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *