Se oggi fosse davvero Natale, in quale posto sceglierebbe di nascere Gesù?

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Foto di Massimiliano Rossetti, articolo di Andrea Sanguigni

SAN BENEDETTO DEL TRONTOSe oggi fosse davvero Natale, in quale posto sceglierebbe di nascere Gesù?
È nata da questa domanda l’esigenza di mettere in scena il recital che ha visto protagonisti, nella fredda serata del 22 dicembre scorso, i giovanissimi dell’Azione Cattolica della Parrocchia Madonna del Suffragio.
Per capire meglio questo miracolo che ogni anno la Chiesa ci porta a ricordare e per riscaldare la serata, i ragazzi hanno dato tutto loro stessi mettendoci in prima persona le facce, il tempo ma soprattutto i loro cuori.
Si è trattato del quinto recital organizzato nella Parrocchia Madonna del Suffragio, che non vanta una compagnia teatrale, ma semplicemente un gruppo di amici che, sacrificando il proprio tempo libero, ha raggiunto grandi traguardi, come ad esempio allietare una serata attraverso battute di spirito e profonde riflessioni ad una platea di oltre 200 persone.
Dunque nessun professionista in campo ma solo tante persone che si sono adoperate per la buona riuscita di quest’evento.
Un’esperienza unica di umanità passata attraverso il coinvolgimento delle mamme che hanno seguito da dietro le quinte incoraggiando i ragazzi nei momenti di stanchezza e con i papà che hanno aiutato nell’allestimento del palco e di tutto ciò che ruota attorno ad esso.
Un ringraziamento speciale va senz’altro alla regista Maria Grazia Taffi, a Maurizio Angelini e a Roberta Palanca che con la loro pazienza e professionalità hanno permesso di realizzare questa splendida iniziativa.
Chi ha assistito allo spettacolo ha potuto vedere con i suoi stessi occhi come ogni dettaglio sia stato curato nei minimi particolari, dalle attrezzature fino agli abiti, e ciò è stato possibile solo grazie alla costante attenzione che il parroco Don Roberto ha per i giovani.
Un grande successo, condito da sorprese e da presenze illustri come quella del nostro Vescovo Gervasio Gestori e del Sindaco Giovanni Gaspari.
Quest’anno Gesù è nato dentro di noi in modo certamente più forte e profondo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *