Figlio demotivato a scuola, il centro famiglia risponde

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

DIOCESI – L’Associazione Centro Famiglia di San Benedetto del Tronto opera volontariamente e da più di trent’anni a sostegno delle famiglie, offrendo servizi di consultorio, consulenza e formazione gratuita. Con il progetto “La famiglia per la famiglia” ha potenziato la sua realtà proponendo incontri e approfondimenti sulle tematiche familiari; proprio durante questi incontri e la quotidiana attività l’associazione ha raccolto numerose domande e problematiche sottoposte dai genitori.
Con questa rubrica, attraverso le risposte offerte dagli esperti collaboratori, vogliamo essere d’aiuto ai numerosi genitori che si sentono soli ad affrontare il loro sempre più difficile ruolo.

DOMANDA – Una mamma ci domanda: “Come mai mio figlio di 7 anni è spesso svogliato e non si impegna? Le maestre mi dicono che è demotivato, ma che cos’è la motivazione? Cosa posso fare per motivarlo?”

LA RISPOSTA DEl DOTTOR EZIO ACETI – La motivazione serve per vivere più serenamente e soprattutto è fortemente legata alla realizzazione; infatti rappresenta quell’energia psichica Utile a mantenere costante un certo comportamento. Per questo se una persona è motivata sta attenta,
si concentra e si impegna, diversamente si lascia andare, non investe in ciò che sta facendo e talvolta tende ad isolarsi dalla realtà. Non esiste una predisposizione interiore alla motivazione, piuttosto è il risultato di una interazione fra le caratteristiche del soggetto e il clima sociale e ambientale.
È importante, quindi, dedicare tempo ed energie per incoraggiare e sostenere nel bambino il senso di appartenenza in modo da mantenere vivo il desiderio di autorealizzazione. Favorire nel bambino esperienze ove possa ottenere successo e non fallimento, favorire l’inserimento in un gruppo sportivo e sostenerlo anche di fronte a eventuali insuccessi o difficoltà e ritagliare uno spazio padre e figlio dove potersi far raccontare quanto ha fatto durante la giornata rappresenterebbe la maniera ideale per far sentire il bimbo compreso e in grado di fare cose importanti per sé
e per gli altri.

CONTATTI – Per chi necessita di un consulto approfondito il Centro Famiglia offre uno sportello gratuito con una equipe specializzata di psicologi, consulenti, mediatori e avvocati, con l’avvio di questa rubrica si potranno volgere domande inerenti le dinamiche del nucleo familiare a
centro-famiglia@virgilio.it. Per contattare il Centro Famiglia è possibile chiamare lo 0735 595093 o recarsi personalmente in via Pizzi 25 dal lunedì al venerdì dalle 16:30 alle 18:30.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *