Colonnella, bilancio in difficoltà per i prossimi anni e messa in liquidazione della società House Truentum

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

COLONNELLA – Il Sindaco Polpastrelli di Colonnella comunica “martedì 18 dicembre si è riunito il Consiglio Comunale che presentava quale ordine del giorno la messa in liquidazione della società in house “Truentum s.r.l.”., Società di trasformazione urbana ereditata dalla precedente Amministrazione che aveva portato l’Amministrazione Comunale a rendere pubblico l’operato della Società in un Consiglio aperto nel mese di luglio scorso.

A causa del mancato finanziamento da parte di Istituti di Credito di programmi di investimento, in particolare sul fotovoltaico, che avrebbero portato la Società a recuperare le perdite sino a quel momento accumulate, il Presidente Matteo Marchetti, con l’intero CDA ha inviato all’Amministrazione Comunale di Colonnella una relazione dettagliata dell’attività svolta e la situazione economica ivi comprese le criticità societarie, evidenziando la impossibilità di proseguire la gestione per mancanza di liquidità, proponendo quindi o la messa a disposizione dei fondi necessari o la liquidazione della società stessa .

Il sottoscritto, dopo i propedeutici incontri con il revisore contabile dell’Ente , nonchè del Responsabile del Settore Economico , ha relazionato tutta la situazione al Consiglio Comunale, che ne ha preso atto in forma ufficiale ed ha condiviso con lo stesso la necessità di certificare le perdite indicate a mezzo di una perizia asseverata da parte di un professionista competente e successivamente in tempi brevissimi riconvocare il Consiglio per le decisioni deliberative.

Allo stato attuale, la Società presenta una passività provvisoria di circa 784.000,00 Euro che sarà quindi meglio quantizzata e verificata dal Consulente incaricato.

Il Presidente della Truentum e l’intero CDA che gestisce la Società da circa un anno ha svolto un lavoro di ricostruzione complesso delle 18 situazioni aperte, e per alcune anche di difficile comprensione per la mancanza di documentazione certa, rassegnato quindi nelle mani del Socio Unico (il Comune) il destino della Società.

L’Amministrazione è molto rammaricata per l’eredità ricevuta e dal fatto che la forte esposizione bancaria non permette margine di manovra ma segnerà fortemente nei prossimi anni il destino della comunità Colonnellese“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *