Grottammare su Rai Uno con Easy Driver

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

GROTTAMMARE – Il connubio “turismo e motori” fa da sfondo all’ultima vetrina promozionale sulla città e l’hinterland rivierasco. Andrà in onda sabato 5 gennaio la puntata di Easy Driver registrata ieri a Grottammare. La troupe della nota trasmissione televisiva del sabato pomeriggio di RaiUno è tornata nel Piceno, dopo la puntata della scorsa primavera.

Vecchio incasato e piazza Kursaal le locations preferite dal regista, Giuseppe Govino: “Ringrazio l’architetto Antonella Nonnis (paesaggista apprezzata e presidente di Fabbrica Cultura, ndr) per questa segnalazione. Il Piceno è un territorio quasi del tutto sconosciuto ma è una terra ricca di suggestioni e tante cose da scoprire”, ha commentato Govino, illustrando il piano della giornata che è cominciata con una sosta “paesaggistica” nel vecchio incasato, dove la conduttrice Sofia Bruscoli si è soffermata su storia, personaggi e curiosità del luogo; è proseguita con una sosta tecnica alla marina, in piazza Kursaal, per illustrare le caratteristiche dell’auto in primo piano (una Peugeot 208, in abbinamento a una Ford Ranger che invece percorreva la comunale Sant’Andrea di Cupra Marittima guidata da Veronica Gatto) e si è conclusa in serata ad Acquaviva Picena, per riprendere oggi percorrendo le strade collinari tra Carassai, Campofilone, Ripatransone e chiudere a Montefiore dell’Aso.

Da 13 anni Easy Driver occupa il palinsesto del primo pomeriggio di sabato di RaiUno, intrattenendo i telespettatori con la presentazione degli ultimi modelli di automobile ambientati in paesaggi originali e suggestivi. “Easy Driver – fa osservare il regista –è una delle poche produzioni totalmente interne della RAI. La commistione turismo-motori è molto gradita al pubblico anche perché non scendiamo mai in particolari troppo tecnici e questo fa riscuotere alla trasmissione un feed back molto positivo. Continueremo forti di questo gradimento. La trasmissione, da sempre, si avvale della collaborazione della Polizia Stradale”.

Mostrare e valorizzare l’identità picena rientra nelle iniziative del progetto Fabbrica Cultura, il consorzio di imprese attive nel settore culturale che intende sviluppare un nuovo approccio del concetto di attività culturale come elemento di sviluppo economico e sociale per le comunità locali del Piceno, in attuazione anche del progetto di distretto culturale regionale. Obiettivo futuro è costruire, in modo partecipato, il Distretto Culturale Evoluto del Piceno, un progetto in corso d’opera al quale il comune di Grottammare ha aderito proprio nei giorni scorsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *