Centro Famiglia risponde: Giovani Violenti

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Dal settimanale l’Ancora n. 41

DIOCESI – Secondo appuntamento con la nuova rubrica curata dal centro famiglia.
Per leggere la risposta alla prima domanda clicca qui: Una rubrica in aiuto ai genitori, la prima domanda: Bimbi Capricciosi

Domanda – “Di fronte all’ennesimo fatto di cronaca in cui un ragazzo ha aggredito un altro giovane. La violenza nei giovani sembra in aumento, è possibile che la colpa sia da attribuirsi alla violenza televisiva e ai videogames?”

Risposta del Dottor Ezio Aceti – Gran parte dei videogiochi si basa sull’eliminazione di qualcuno per mezzo di azione violente, compiute con rapidità per evitare di essere sconfitti.
Ciò implica una partecipazione virtuale attiva da parte dei ragazzi che vengono così invogliati ad essere sempre più rapidi e violenti per vincere il gioco, mentre la violenza televisiva è vissuta spesso in maniera passiva.
L’utilizzo costante dei videogiochi porta con sé implicazioni di carattere comportamentale causando nei ragazzi dipendenze emotive e difficoltà nel riconoscere ciò che può essere immaginato da ciò che può essere fatto. Quindi violenza virtuale e violenza reale vengono a confondersi, portando nella realtà ciò che succede nel microschermo. Occorrerebbe pertanto eliminare dalle propri case i videogiochi violenti, concordando con i nostri figli il tempo di utilizzo e di esposizione ai vari media;
Inoltre, è necessaria una visione sempre positiva delle giovani generazioni promuovendo con loro azioni di altruismo e trasformando energia e aggressività dei ragazzi in esperienze di apertura e solidarietà sociale.

Contatti – Per chi necessita di un consulto approfondito il Centro Famiglia offre uno sportello gratuito con una equipe specializzata di psicologi, consulenti, mediatori e avvocati, con l’avvio di questa rubrica si potranno volgere domande inerenti le dinamiche del nucleo familiare a centrofamiglia@virgilio.it.
Per contattare il Centro Famiglia è possibile chiamare lo 0735 595093 o recarsi personalmente in via Pizzi 25 dal lunedì al venerdì dalle 16:30 alle 18:30. A cura del Centro Famiglia – Dina Maria Laurenzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *