FOTOGALLERY Festa del Ciao Parrocchia San Pio V

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Dal settimanale l’Ancora n. 40

Di Lorenzo Felici 

Grottammare – Si è svolta sabato 3 e domenica 4 novembre la festa del ciao 2012 dell’a.c.r. Della parrocchia di San Pio V di Grottammare. Per l’A.C.R. Il mese del ciao è il primo periodo dell’anno associativo nel quale si accolgono i “nuovi arrivati” e si ritrovano i vecchi ragazzi per ripartire insieme… e quale occasione migliore una bella festa tutti insieme dai piccolissimi al gruppo 12/14, dal gruppo 6/8 al gruppo 9/11???

“Le cose facili non ci piacciono!” Partendo da questo presupposto come gruppo educatori abbiamo deciso di raccontare ai ragazzi, aiutati anche dai suggerimenti del centro nazionale, il Concilio Vaticano II in cui quest’anno ricorre il 50°anniversario dall’apertura. Diciamo che non è stato “un gioco dai ragazzi” raccontare questo importante avvenimento a bambini delle scuole elementari e mediema sicuramente le soddisfazioni non ci sono mancate e come sempre loro ci hanno stupito! Dopo tanti e lunghi incontri tra noi educatori, durante i quali ognuno diceva la sua per dare il proprio apporto, la festa del ciao si è andata pian piano concretizzando. Nella giornata di sabato si sono tenuti presso il parco delle rimembranze i “giochi per il concilio”, dove in un grandissimo campo-giochi, le quattro squadre composte dai ragazzi di varie età si sono sfidate, sullo stile di “giochi senza frontiere”, in varie prove (che rimandavano ad alcune importanti date nella storia del concilio vaticano) per recuperare le 4 costituzioni conciliari, ovvero: “sacrosantum concilium”, “gaudium et spes”, “lumen genitum” e la “dei verbum”. Aiutati dalla scelta di giocare il jolly, o disputare la prova a tempo denominata “fil rouge” alla fine è stata la squadra gialla a conquistare ben 3 documenti su 4! Ad animare la festa la pio’s band con il suo repertorio di inni e bans acr. Al termine dei giochi poi c’è stata la succulenta merenda, a base di torte, biscotti e tè caldo, preparata dal gruppo adulti di ac che ringraziamo di cuore.

La giornata di domenica invece è iniziata alle 10:30 al centro della città in Piazza Fazzini dove, insieme al nostro seminarista giuseppe, i ragazzi hanno potuto conoscere 4 personaggi hanno avuto un ruolo molto importante all’interno del concilio: Giovanni XXIII, Paolo VI, Giovanni Paolo II e Benedetto XVI. Al suono delle campane che ci richiamavano all’incontro domenicale con il signore, ci siamo diretti con i ragazzi in chiesa, dove il clima di festa non è terminato, animando con gioia e spirito di sevizio la ss. Messa ..eravamo veramente in tanti quasi da non entrare tutti nella cantoria! Novità della festa è stato anche il “pranzo con-diviso” che abbiamo fatto nella nostra sede subito dopo la messa. Ogni ragazzo ha contribuito al pranzo con varie prelibatezze da condividere con gli altri amici, mentre noi educatori abbiamo smistato in piatti ben 4 teglie di pasta con sugo di pomodoro. Il pranzo è volato via tra le leccornie preparate dai genitori, le risate e l’abbondante gioia che ha condito il momento, ed è stato sicuramente il momento dove abbiamo sperimentato la bellezza dello stare insieme e della condivisione. Raccolte le fila del discorso su concilio che è stato fatto nei due giorni di festa e ringraziato il gruppo dei giovanissimi di Sc che si è adoperato attivamente per la riuscita della festa, ci hanno raggiunto i genitori dei ragazzi per un breve incontro con noi educatori dove sono stati comunicati degli avvisi importanti sulla festa dell’adesione e dello spettacolo natalizio, in fase di preparazione, per sabato 29 dicembre presso il teatro delle energie che il comune di Grottammare ci ha gentilmente concesso! Titolo della rappresentazione? Ovviamente…in cerca d’autore! Per noi educatori è stata dura: una festa “prolungata”, l’organizzazione, la preparazione concreta e i vari “smontaggi” e pulizie, gli inconvenienti dell’ultimo momento… ma alla fine siamo certi che assieme ai nostri ragazzi abbiamo vissuto veramente la chiesa bella del concilio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *