Cerimonia gioiosa nel rinnovato plesso “Cappella” e l’annuncio di altri finanziamenti per la parte esterna

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’Inno d’Italia cantato dal coro delle classi terze della scuola “Cappella” ha aperto una cerimonia gioiosa, svoltasi questa mattina mercoledì 14 novembre, alla presenza del Vescovo mons. Gervasio Gestori e di numerose autorità, organizzata per inaugurare il rinnovato plesso “Cappella” dell’Istituto Comprensivo Statale “Sud” di cui è sede.

Erano presenti il sindaco Giovanni Gaspari, l’assessore all’istruzione Margherita Sorge, l’assessore allo sport Marco Curzi, la vicepresidente del consiglio Giulietta Capriotti, i consiglieri comunali Claudio Benigni, Gianluca Pasqualini, Roberto Bovara, Pierfrancesco Morganti, Vinicio Liberati, il dirigente l’arch. Farnush Davarpanah e l’arch. Elio Rocco del Settore Progettazione e Manutenzione Opere Pubbliche, i rappresentanti della ditta Laganaro di Melfi che ha eseguito i lavori.

Dopo il taglio del nastro, il Vescovo Gestori ha saluto i ragazzi augurando loro di “mettere sempre il cuore, la passione, la gioia nello studio e nelle attività didattiche perché la scuola è il luogo dove si impara e si cresce”. Il Vescovo ha poi impartito la benedizione all’Istituto e ai presenti.

Ragazzi, docenti, genitori e autorità si sono poi spostati nell’aula polifunzionale dove, dopo l’esecuzione del pezzo “Domani – Canzone per L’Aquila”, la dirigente prof.ssa Manuela Germani ha voluto porgere un ringraziamento a tutti coloro che, a vario titolo, “hanno contribuito ad offrire una scuola nuova e bella, impresa sicuramente coraggiosa ed ardua in questi tempi, realizzata pensando al futuro dei nostri ragazzi, alla loro crescita ed educazione”.

“Ora a ciascuno di noi genitori e docenti – ha proseguito la dirigente – spetta il compito di continuare a far sì che questo istituto continui ad essere una buona scuola, anzi possa diventare il luogo dove tutti i bambini e ragazzi possano trovare un ambiente sicuro, bello, sereno, stimolante di opportunità culturali ed educative per essere i protagonisti del loro domani”.

Il Sindaco invece nel suo intervento ha espresso la soddisfazione di tutta l’Amministrazione. “E’ un momento di gioia – ha dichiarato Gaspari – oggi riconsegniamo alla città, alla comunità, alle famiglie e agli studenti una scuola non solo rinnovata, ma sicura. Abbiamo puntato su alcuni obiettivi tra questi c’è la sicurezza delle scuole cittadine, perché sono la palestra dove i nostri figli crescono. Parlo degli interventi fatti, in esecuzione o che saranno realizzati prossimamente alla ‘Sparvieri’, alla “Alfortville’, alla “Miscia”, per arrivare all’intervento fatto qui alla “Cappella” dove non era stato fatto più nulla dopo i danni subiti con l’alluvione del 1992”.

Infine il Sindaco ha annunciato che presto per la “Cappella” potrebbero essere stanziati ulteriori fondi (circa 300 mila euro provenienti dallo Stato) che serviranno a valorizzare la parte esterna dell’edificio realizzando una piccola pista di atletica e altre strutture sportive che possano fare della scuola un Polo sportivo a tutti gli effetti. Gaspari ha colto l’occasione per ricordare la figura del preside Nicola Miscia che diresse la “Cappella”: “Sarebbe stato felice di vedere com’è migliorata la scuola a cui ha dato tanto”.

La cerimonia si è conclusa con l’esibizione del gruppo strumentale delle classi terze che ha eseguito l’”Inno d’Europa” e “Fratello Sole” diretti dal prof. Fabrizio Urbanelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *