Incontro con il Teologo Brunetto Salvarani

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Di Monica Vallorani

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – In questo anno in cui si celebra il 50° del Concilio vaticano II nuemrose sono le iniziative che l’Azione Cattolica promuove. L’Azione Cattolica della diocesi di San Benedetto ha invitato il 10 novembre Brunetto Salvarani, proponendo una riflessione sul tema del Dialogo a partire da uno dei documenti del Concilio: la dichiarazione Nostra Aetate sul rapporto della Chiesa con le altre religioni.

Salvaraniè un teologo, esperto di altissimo livello nell’ambito dei temi del dialogo interculturale e interreligioso, è infatti direttore della rivista CEM mondialità dei Saveriani. Rivista che da anni si occupa di questi temi anche a livello didattico e pedagogico e che riflette sul ruolo delle religioni nella scuola. È professore alla Facoltà Teologica dell’Emilia Romagna, autore di numerose e autorevoli pubblicazioni inoltre scrive in molte riviste e giornali. Per la sua lunga esperienza

ha fatto parte dell’Osservatorio nazionale per l’integrazione degli alunni stranieri e per l’educazione interculturale con il ministro Fioroni.

È quindi un’occasione preziosa e autorevole la sua presenza per confrontarsi sul tema del DIALOGO, oggi particolarmente attuale e necessario in questo tempo di trasformazione e pluralismo, anche in Italia la pluralità dei riferimenti religiosi sono la nostra quotidianità.

Il confronto nasce da uno degli ultimi libri pubblicati da Salvarani con un titolo evocativo e provocatorio “Il Dialogo è finito? Ripensare la Chiesa al tempo del pluralismo e del cristianesimo globale”. L’idea che il dialogo sia in crisi offre molti spunti di riflessione, considerato che si tratta della “parola chiave del progetto titanico posto in essere dalla Chiesa cattolica con il concilio Vaticano II e di quello che per papa Giovanni XXIII avrebbe dovuto essere il suo senso profondo: il suo aggiornamento“. Il libro cerca di riflettere sul senso autentico del dialogare per comprendere verso quali direzioni ci stiamo muovendo, visto il moltiplicarsi di situazioni critiche, di violenza. Tornare perciò al valore essenziale del dialogare, dell’incontrarsi nel vissuto quotidiano e nei rapporti fra comunità religiose. Perché, ribadisce Salvarani, solo nell’esperienza del dialogo possiamo assolvere il compito di umanizzazione dell’uomo, alla luce dell’amore che Dio ha provato e prova per lui.

Un tema di stringente attualità e complesso che ci coinvolge tutti.

Vi rinnoviamo l’invito per sabato 10 novembre ore 16.30, presso l’Auditorium Comunale di San Benedetto del Tronto.

Per chi vuole approfondire leggendo il libro di Salvarani, è possibile già acquistarlo presso la libreria La Bibliofila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *