Mareggiata, chiuse via delle Tamerici e la passeggiata del molo sud

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nella notte tra il 31 ottobre e oggi 1° novembre, una fortissima burrasca ha interessato il tratto di mare antistante San Benedetto del Tronto che, secondo il Servizio meteorologico dell’Aeronautica Militare, che svolge il servizio di veglia marittima finalizzato alla emissione degli avvisi di burrasca, ha raggiunto forza 11 con venti da 56 a 63 nodi.

Il fenomeno è stato di intensità tale da provocare parecchi danni nella passeggiata del molo sud e in via delle Tamerici che, dalle 4 di questa notte, sono state chiuse al transito dalla Polizia Municipale.

In più punti la forza del mare ha sollevato i blocchi di travertino delle scogliere. Due blocchi posizionati nei pressi della statua del Marinaio sono stati prontamente ripristinati in mattinata dagli operai della Picenambiente, mentre uno prospiciente i cantieri navali sarà riposizionato nelle prossime ore.

La forte mareggiata ha anche sollevato parti del fondo stradale creando crateri sulla pista ciclabile e sulla passeggiata del Molo sud. Nel primo pomeriggio gli operai del Comune hanno provveduto al transennamento della pista ciclabile e delle aree stradali che tutt’ora il mare continua ad invadere con ripetute ondate.

Anche il sindaco Giovanni Gaspari si è recato sul posto: “Non riapriremo via delle Tamerici finché non sarà cessata l’emergenza e il mare non diminuirà la sua intensità – ha dichiarato il Sindaco – è indispensabile la messa in sicurezza della zona. Oggi più che mai il progetto del pennello da costruire alla foce dell’Albula è indispensabile”.

Vista la chiusura di via delle Tamerici, quanti debbono recarsi verso nord sono invitati ad utilizzare la Statale oppure le arterie del centro cittadino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *