Presentata la II edizione del progetto Pro. Me dedicato agli studenti delle medie

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

PROVINCIA – Oltre 1500 alunni di 68 classi del territorio per un totale di 18 istituti scolastico comprensoriali (ISC) coinvolti: sono questi i numeri che testimoniano la grande attenzione e seguito della seconda edizione del progetto provinciale “Pro. Me” (per l’orientamento scolastico e professionale) che vede protagonisti, ancora una volta, gli studenti delle terze medie del Piceno.

“Non si tratta di un semplice progetto di orientamento, ma di una vera e propria azione di politica attiva del lavoro che la Provincia, a titolo a gratuito, attua sul territorio entrando direttamente nelle scuole con il suo staff di funzionari e psicologi – ha spiegato con soddisfazione il Presidente della Provincia Piero Celani nel corso della presentazione dell’iniziativa – aiutiamo studenti e genitori a scegliere con consapevolezza un percorso destinato ad uno sbocco lavorativo”.

Sulla stessa lunghezza d’onda l’Assessore Provinciale al Lavoro Aleandro Petrucci e la dirigente del servizio dott.sa Matilde Menicozzi che, nell’occasione, hanno illustrato anche altri importanti progetti di palazzo San Filippo incentrati sulla formazione professionale, sull’obbligo formativo e sulle esperienze lavorative all’estero per neo-diplomati e neo-laureati.

Il Presidente Celani, nel ribadire l’alta valenza formativa e istruttiva di “Pro. Me.”, ha evidenziato l’enorme interesse suscitato finora dall’iniziativa che intende accompagnare idealmente i ragazzi, attraverso momenti di approfondimento e di attività in aula (test e illustrazioni delle carriere professioni) alla scoperta di personali capacità e predisposizioni.

Nei dettagli di Pro. Me. è entrato il responsabile dell’iniziativa Stefano Girolami: “un prezioso lavoro realizzato in sinergia con insegnanti, dirigenti scolastici e genitori con la compilazione di schede da parte dei ragazzi alla presenza di psicologi ed esperti della Provincia”.

“Si tratta di un importante strumento progettuale a disposizione degli istituti scolastici del territorio, Istituzioni ed enti locali che, nelle sue intenzioni, vuole rafforzare la cultura dell’orientamento in una prospettiva di crescita e di auto-consapevolezza da parte degli stessi ragazzi” ha aggiunto l’Assessore al Lavoro Petrucci.

La dirigente del Servizio dott.sa Menicozzi ha illustrato altri interventi progettuali della Provincia come “Leonardo Green AP” che “entro dicembre vedrà la partenza all’estero di altri dodici giovani del territorio chiamati a lavorare in realtà produttive legate alla green economy e sette nuovi percorsi formativi FSE, completamente gratuiti, gestiti dalla nostra scuola di via Cagliari: operatore portatore di handicap, imprenditoria, tecnico lavorazione della ceramica, interprete traduttore lingua inglese, amministrazione del personale e operatore Pet Therapy”.

Infine, il Presidente Celani si è soffermato su un altro fondamentale tassello nell’azione della Provincia che costituisce una vera e propria sfida per l’Ente: la lotta alla dispersione scolastica mediante la realizzazione di percorsi formativi biennali diretti al conseguimento di una qualifica professionale per giovani di età compresa fra i 16 ed i 18 anni a rischio di abbandono scolastico. “Solo la Provincia di Ascoli Piceno ha risposto all’appello della Regione e per questa attività formativa ha ottenuto ben 800 mila euro di fondi europei” ha concluso il Presidente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *