Al via Tavolo per lo Sviluppo del Piceno

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

PROVINCIA – Al via, a palazzo San Filippo, il Tavolo per lo Sviluppo del Piceno istituito dall’Amministrazione Provinciale, in collaborazione con Regione Marche e Confindustria Ascoli per individuare in maniera condivisa un piano organico di interventi volti al rilancio del territorio. I primi due incontri, coordinati dal Presidente della Provincia Piero Celani con  l’Assessore Regionale Antonio Canzian e Bruno Bucciarelli Presidente Provinciale di Confindustria, hanno avuto come protagonisti i Sindaci e i rappresentati dei sindacati che hanno espresso unanime apprezzamento per l’iniziativa di una “cabina di regia” provinciale al fine di fare “squadra” in un momento particolarmente difficile per l’economia locale. Ai lavori erano presenti il dirigente del Servizio Marketing Territoriale della Provincia  dott. Domenico Vagnoni e il dott. Luciano Vizzioli direttore di Assindustria.

“L’obiettivo del tavolo – ha dichiarato il Presidente  Celani – è quello di rimettere in moto tutta una serie di progettualità a breve e medio termine per rivitalizzare il sistema economico e farci trovare pronti in vista dell’accordo di programma “Valle del Tronto – Val Vibrata” che il Sottosegretario del Ministero dello Sviluppo Economico Massimo Vari si è impegnato a firmare con le Regioni Marche e Abruzzo. In questa prospettiva – ha aggiunto il Presidente – costruiremo una sintesi partendo dal documento prodotto durante la precedente amministrazione dai soggetti del territorio tenendo conto di uno scenario profondamente mutato e delle proposte e dei suggerimenti raccolti in incontri serrati nelle prossime settimane con i rappresentanti del mondo  dell’ artigianato, dell’ agricoltura, del turismo, dei servizi, del credito, delle università e della cooperazione e del volontariato”.

“Occorse concentrarci su alcune progetti strategici e di grande qualità – ha sottolineato l’Assessore Regionale al Piceno Antonio Canzian – su cui far convergere le principali risorse disponibili a partire dai fondi comunitari che costituiscono la parte più consistente degli strumenti per  finanziare gli investimenti diretti allo sviluppo locale”.

Il Presidente Bucciarelli si è soffermato sulla necessità “di promuovere la competitività del territorio favorendo tutte le condizioni utili, a partire dall’innovazione, la diffusione della banda larga e lo snellimento della burocrazia, per mantenere sul territorio le imprese attuali e attrarne di nuove. In particolare – ha evidenziato Bucciarelli – dobbiamo lavorare con grande impegno e sinergia per ridare fiato alla zona industriale di Ascoli e della Valle del Tronto”.

Tra le priorità emerse: il rilancio del settore manifatturiero e di quello agroalimentare, la valorizzazione del polo termale e delle aree montane, la gestione integrata del trasporto ferroviario e su gomma, la riqualificazione dell’ex SGL Carbon, il riposizionamento del Porto di San Benedetto, la realizzazione degli eliporti e di aviosuperfici , le attività per la destagionalizzazione del turismo e i progetti per la green e blue economy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *