Spaghetti con vongole

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

CUCINA – Molte volte noi donne moderne non abbiamo il tempo per andare a fare la spesa in modo tradizionale, così corriamo di qua e di là ed il congelatore è un’ottima risorsa per abbreviare la tempistica e accontentare ugualmente i…palati. Ecco allora questa ricetta veloce che renderà soddisfatti coloro che sono a tavola e non vi ruberà che qualche minuto.

Ingredienti:

Un po’ di vongole nostrane surgelate, prezzemolo (surgelato) sminuzzato, aglio, vino bianco, un pomodoro verde ( se si vuole), olio extravergine di oliva e spaghettini.

C’è un trucco per far aprire le vongole surgelate: vanno tuffate in padella dove già soffrigge l’olio con l’aglio rigorosamente ancora surgelate e senza essere lavate ( quando si comprano surgelate sono già pulite), altrimenti la fatica sarà sprecata, perchè non si apriranno. Coprite la padella e aggiungete prezzemolo e un po’ di vino bianco, se volete, potete aggiungere pepe, peperoncino, oppure un pomodoro spezzato verde. Al limite, se volete il sugo rosso di vongole, solo dopo che esse saranno aperte, aggiungete passata di pomodoro. A piacere basilico. A noi piacciono in bianco, senza nulla, perché si sente maggiormente il sapore del mare. Quando le vongole saranno tutte dischiuse, scolate gli spaghettini al dente e tuffateli in padella ( per questo è consigliabile una padella ampia e  a “conca”, tipo wok, ripassateli ed eventualmente, se si asciugano troppo, aggiungete un mestolo di acqua di cottura della pasta. Servite, ma non prima di aver spruzzato gli spaghetti con vongole di un’abbondante infarinata di prezzemolo sminuzzato. Il gioco è fatto!

Susanna Faviani

Giornalista pubblicista dal '98 , ha scritto sul Corriere Adriatico per 10 anni, su l'Osservatore Romano , organo di stampa della Santa Sede per 5 anni e dal 2008 ad oggi scrive su L'Avvenire, quotidiano della CEI. E' Docente di Arte nella scuola secondaria di primo grado di Grottammare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *