Arriva la Sagra della Castagnata a Ripatransone e Montemonaco

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

 

 

SAGRE – Tutti gli anni, nell’ultima domenica di Ottobre, a Montemonaco si svolge la tradizionale “Sagra Mercato della Castagna” per promuovere e far conoscere a tutti la bontà dei marroni di Montemonaco.

Gli organizzatori informano che “Nel territorio di Montemonaco vi sono diverse zone con castagneti secolari: qui le varietà colturali di castagno trovano, nell’ambiente puro ed incontaminato, un fattore congeniale al loro sviluppo biologico naturale senza aggiunta di concimi. Si ottengono così marroni sostanziosi ad aroma spiccato, di buon sapore zuccherino, con polpa soda ma non legnosa, facili da sbucciare”.

Appuntamento quindi per sabato 27 e domenica 28 ottobre a Montemonaco, per conoscere il programma dettagliato cliccate sulla locandina in alto.

Domenica 28 Ottobre invece a Ripatransone si svolgerà la 23° edizione della tradizionale festa denominata “Super Castagnata”.
Anno dopo anno è diventata una piacevole consuetudine ed un gradito appuntamento non solo per gli abitanti dell’entroterra ripano ma anche per quelli della Riviera delle Palme.
Alla manifestazione, oltre ad apprezzare i tipici dolci a base di castagne, si potranno assaporare le caldarroste, la polenta al forno, i panini con salsiccia, le frittelle, il vinello dell’anno 2012 ed il vin brulé ricetta ripana.

Durante la festa, luogo privilegiato la zona centrale del paese, saranno presenti anche i volontari della Croce Azzurra che divertiranno tutti con i loro giochi: l’incasso sarà devoluto alla stessa associazione di pubblica assistenza.
Il pomeriggio verrà rallegrato con musica dal vivo.

Inoltre il Presidente dell’associazione La Castganata, Mauro Partemi dichiara “Per chi vuole aggiungere all’enogastronomia un “pizzico” di cultura, si offre l’opportunità di visitare i musei della Città, l’anfiteatro della corte medievale delle Fonti, il teatro L. Mercantini e di percorrere il famoso “Vicolo più stretto d’Italia”. A disposizione la più esperta delle guide: il Prof. Antonio Giannetti, conservatore dei musei Ripani, che ringrazio vivamente per la collaborazione unitamente all’Amministrazione Comunale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *