Appello di Elio Core agli amministratori per il rilancio di Porto D’Ascoli

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Pubblichiamo la lettera inviataci in redazione dal presidente del comitato di quartiere Porto d’Ascoli centro, Elio Core.

Egregio Sig.Sindaco Giovanni Gaspari,
Egregio Assessore F. Urbinati
Egregio Presidente 5 Commissione

Pervengono al Comitato di quartiere di Porto D’Ascoli Centro numerose telefonate di operatori commerciali e cittadini che chiedono il trasferimento del mercato settimanale del sabato, attualmente ubicato in via Mattei, nel centro di Porto D’Ascoli. Il Comitato da tempo e più esattamente attraverso la pubblica assemblea del 24 Maggio 2012, alla presenza peraltro delle Autorità Amministrative del Comune di San Benedetto del Tronto, al fine di rivalutare e dare  maggiore  impulso al quartiere, spento e definito dormitorio, coinvolse gli operatori commerciali che accolsero la proposta con entusiasmo onde intraprendere iniziative atte  a ricreare interesse per questo territorio della nostra città, invidiata da tutti per la sua naturale bellezza.

E’con queste premesse che in Settembre del 2012 è stata  indetta la prima festa presso la piazza Cristo Re, unitamente all’associazione Porto D’Ascoli al Centro, con risultati straordinari.

I cittadini hanno risposto all’iniziativa, promossa dal Comitato di quartiere, con una massiccia partecipazione. Dal tessuto sociale è emerso la voglia e l’esigenza di modificare una situazione di isolamento e di solitudine che da tempo imperava nel centro storico; i cittadini hanno espresso il desiderio di riappropriarsi della piazza, luogo in cui potersi aggregare, discutere, ritrovarsi per un caffè, una pizza, un sorriso tra amici.

Bisogna dunque proseguire sulla strada intrapresa sia pure con le iniziali difficoltà, ma l’idea posta in essere per un maggior impulso nel quartiere è decisamente vincente, tale da arrecare benefici alla collettività.Per centrare l’obiettivo occorre mettere in campo iniziative ed idee innovative per superare egoismi di parte, per cambiare mentalità e modi di pensare obsoleti.

Fare gioco di squadra fra tutti gli attori della società civile: cittadini, operatori commerciali e quanti hanno a cuore il bene di Porto D’Ascoli. Queste iniziative da sole non sono sufficienti se non supportate dalle Istituzioni Locali con strutture permanenti quali una biblioteca per ragazzi ove poter studiare e vivere momenti di aggregazione, con ritrovi per anziani ove trascorrere giornate di spensieratezza, con una maggiore valorizzazione del  Teatro e dell’Anfiteatro della Parrocchia di Cristo Re. Sono necessari  eventi ricorrenti annuali: notte rosa, carnevale per le vie del centro, ultimo dell’anno in piazza Cristo Re, mostre per mercatini dell’antiquariato, mercatini dei prodotti agricoli tipici della nostra zona per essere conosciuti fuori dal territorio , mercatino dell’usato, ludoteche, insomma fare di Porto D’Ascoli un polo di attrazione e punto di riferimento per i paesi confinanti e non solo.

Il Comitato di quartiere ritiene che queste iniziative possono contribuire al rilancio perché integrano, completano e si pongono tra gli obiettivi e le priorità che i cittadini, l’Amministrazione Comunale e gli operatori commerciali si sono prefissi nell’interesse del territorio.

One thought on “Appello di Elio Core agli amministratori per il rilancio di Porto D’Ascoli

  • 17 ottobre 2012 at 10:32
    Permalink

    “il Comitato di Quartiere Porto D’Ascoli Centro pone come principio irrununciabile del suo agire, la trasparenza, l’informazione ai cittadini attraverso Assemblee Pubbliche ed interventi sulla stampa. Vogliamo essere giudicati dai cittadini attraverso i nostri atti che giornalmente compiamo in forma volontaristica e grauita.”Saremo sempre dalla parte loro.

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *