Via libera al terzo lotto della Mezzina

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

PROVINCIA – Via libera da parte della Giunta Provinciale al progetto definitivo del tratto denominato 3° lotto funzionale della strada provinciale Mezzina, che va dal km 6 fino alla Fornace di Offida. L’opera si sviluppa in parte sulla attuale sede stradale ed in parte in variante, con un viadotto lungo circa 150 metri. L’intero tracciato interessato dai lavori si trova nel comune di Offida. Prossimo step sarà la rapida approvazione del progetto esecutivo per arrivare alle procedure d’appalto entro i primi mesi del nuovo anno con il conseguente avvio del cantiere.

“Si tratta di un intervento di straordinaria importanza per il territorio finanziato per oltre 10 milioni di euro con fondi CIPE – hanno dichiarato con soddisfazione il Presidente della Provincia Piero Celani e l’Assessore alla Viabilità Pasquale Allevi – la Mezzina è infatti una strada di interesse regionale in considerazione del suo ruolo di “collegamento medio collinare” tra le Marche l’Abruzzo e il completamento di questo nuovo lotto rappresenta un nuovo e decisivo tassello per il potenziamento delle connessioni interne ai flussi di traffico costiero e per la valorizzazione delle realtà montane e collinari del Piceno. Auspichiamo – hanno aggiunto i due amministratori – che il miglioramento e il rafforzamento di questa arteria strategica prosegua con ulteriori investimenti verso il Fermano e il Maceratese nella logica di una infrastruttura intervalliva al servizio degli insediamenti produttivi e commerciali e di collegamento sempre più funzionale tra l’entroterra e le altre grandi vie di comunicazione”.

L’Amministrazione provinciale ricorda alla cittadinanza ed a tutti gli utenti interessati che gli uffici del Servizio Viabilità dell’Ente si sono trasferiti dalla sede dell’ex seminario di Largo Cattaneo al palazzo della Sanità in Via della Repubblica 34. “Come già annunciato, nell’ottica di una politica di contenimento delle spese correnti attraverso il risparmio sui fitti passivi dell’Ente, abbiamo concentrato tutte le strutture tecniche della Provincia: Viabilità, Patrimonio, Genio Civile ed Edilizia Scolastica presso il palazzo della sanità” ha evidenziato l’Assessore Allevi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *