ISC sud, studenti della Cappella in classe il 15 ottobre

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Venerdì 5 ottobre, il sindaco Giovanni Gaspari, l’assessore Leo Sestri, il consigliere Claudio Benigni, il dirigente Farnush Davarpanah e l’arch. Elio Rocco del settore Progettazione e manutenzione opere pubbliche, la dirigente prof.ssa Manuela Germani e i docenti dell’Istituto Comprensivo “Sud”, i proprietari della ditta Laganaro srl che ha eseguito i lavori hanno effettuato un sopralluogo sul plesso della scuola “Luigi Cappella”.

Il sopralluogo si è reso indispensabile per verificare i lavori in corso e fare il punto sulle necessità del plesso in vista del rientro in aula dei ragazzi, che attualmente sono ospitati nel plesso della “Sparvieri”, previsto per lunedì 15 ottobre.

E’ stata riscontrata la fine dei lavori di ristrutturazione e di rinforzo statico che hanno elevato il grado di sicurezza della fabbricato del 40%, eseguiti dalla ditta Laganaro srl e finanziati con 600.000 euro ottenuti in risposta ad un bando del Ministero dell’Università e della Ricerca,

 

E’ stata realizzata la nuova scalinata di accesso alla scuola che va a sostituire la vecchia rampa con una pendenza eccessiva (che in caso di pioggia rappresentava un problema per la sicurezza degli studenti) e uno scivolo per l’accesso ai portatori di handicap o alle mamme con carrozzine che elimina completamente le barriere architettoniche del plesso.

 

Sono in via di ultimazione gli interventi di pulizia e tinteggiatura delle aule che termineranno entro la prossima settimana quando poi si svolgerà il trasloco dei materiali didattici. Proseguiranno invece fino a novembre i lavori nel seminterrato della scuola dove saranno ospitati alcuni laboratori, un’aula magna per 175 posti, nuoviserviziigienici che, insieme all’aula polivalente già esistente, sarà un luogo in cui i ragazzi potranno praticare attività ricreative sia musicali che artistiche.

 

“Finalmente possiamo restituire ai ragazzi una scuola completamente rinnovata – dichiarano il sindaco Gaspari e l’assessore Sestri – era dal 1992, anno dell’esondazione del fiume Tronto, che il seminterrato della ‘Cappella’ non era agibile. L’intero edificio non aveva mai subito interventi così importanti per la sicurezza statica”.   

 

Altri lavori interesseranno l’area antistante la scuola dove, arretrando la recinzione, verrà creato un parcheggio di circa 50 posti auto. I nuovi posteggi sono compresi in un progetto più ampio di riqualificazione, messa in sicurezza e miglioramento della viabilità che interessa tutta piazza Setti Carraro. Nello specifico, oltre al parcheggio antistante la scuola, ne verrà realizzato un altro da 33 posti auto, più uno per diversamente abili, in via Ticino, sarà rimodulata la rotatoria e verrà realizzato un tratto di pista ciclabile che raccorderà la statale Adriatica con il sottopasso di via dell’Airone.

 

Il costo complessivo di quest’altro intervento è di 100 mila euro finanziati dalla ditta Beani srl nell’ambito del progetto di riqualificazione dell’area dell’ex Consorzio Agrario da attuare ai sensi del “Decreto sviluppo” e approvato dal Consiglio comunale del 3 novembre 2011. La ditta si è infatti impegnata a realizzare standard urbanistici destinati a verde, parcheggi pubblici e lavori stradali per la viabilità della zona per una somma complessiva di 150.000 euro in cambio della realizzazione di un nuovo edificio, delle stesse dimensioni dell’esistente, destinato ad attività commerciali e residenziali.

 

“I lavori sulla scuola, la riqualificazione di piazza Setti Carraro e quelli per la creazione del parcheggio della stazione di Porto d’Ascoli – spiega il consigliere Claudio Benigni – fanno parte di un progetto molto più ampio che ha già interessato la riqualificazione delle vie Turati, Toti e IV Novembre. Voglio ringraziare RFI, e in particolare il dirigente regionale ing. Luciano Frittelli, per aver sempre collaborato con grande partecipazione con l’Amministrazione nel raggiungimento dell’obiettivo comune del recupero funzionale ed estetico dell’area della stazione. Con questi interventi, il quartiere di Porto d’Ascoli centro sarà completamente riqualificato e dotato di ben tre parcheggi che andranno a risolvere l’annoso problema di viabilità che insiste su piazza Setti Carraro e sulle vie Turati ed Esino”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *