Zanzare, disinfestazione straordinaria nella zona sud della città

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Alla luce delle ripetute e numerose segnalazioni pervenute dai cittadini, e in considerazione del protrarsi di condizioni meteorologiche favorevoli al proliferare dei fastidiosi insetti, il Sindaco di San Benedetto del Tronto Giovanni Gaspari ha firmato un’ordinanza con cui si dispone un intervento straordinario di disinfestazione dalle zanzare e da altri insetti nella zona del territorio comunale compresa tra il torrente Ragnola e i confini meridionali, comprese aree private.

La disinfestazione sarà eseguita dalla ditta specializzata Quark srl che opererà da mezzanotte e quindici alle sei del mattino del 3 ottobre 2012, cioè nella notte tra martedì e mercoledì.

L’Amministrazione comunale consiglia, durante tutta la durata delle operazioni, di tenere chiuse porte e finestre delle abitazioni, di non lasciare all’aperto animali domestici, né cibi, indumenti, giocattoli e altro materiale destinato al contatto diretto con le persone e, nei giorni successivi all’intervento, di procedere ad un accurato lavaggio preventivo di frutta e verdura eventualmente coltivata in giardini e orti. Si ribadisce infatti che l’intervento si estenderà anche alle aree private, solitamente non coperte dalla tutela della pubblica amministrazione.

2 thoughts on “Zanzare, disinfestazione straordinaria nella zona sud della città

  • 1 ottobre 2012 at 15:42
    Permalink

    Ritengo una iniziativa idonea a debellare il fenomeno delle zanzare che hanno invaso Porto D’Ascoli e non solo.

    Reply
  • 1 ottobre 2012 at 17:26
    Permalink

    mi auguro che questa volta, venga effettivamente effettuata una disinfestazione seria e appropriata nelle zone lamentate dai cittadini. La situazione, presa sicuramente sottogamba, dalle autorità competenti, è vergognosa. Se da una parte alcuni cittadini, sono contrari ai veleni, in quanto a loro dire è nociva alle persone e agli animali, è anche vero però, che quando si oltrepassa il limite di non far niente, si verifica la stessa situazione al contrario, per cui si invitano quei pochi premurosi cittadini cui piace il verde, a restare per solo qualche minuto nel parco bau di via ticino, il quale parco, confina sia con la scuola media “Cappella” che il parco “Eleonora” dove assidua è la presenza di minori. Parlando con persone esperte in materia, mi è stato spiegato che non c’è bisogno di fare più disinfestazioni nell’arco della stagione estiva, con aggravo di spese in proposito, se la stessa, viene effettuata una sola volta, con criterio, alla fine del mese di marzo, cioè prima della schiusura delle uova di zanzare, poste lungo i canali che sfociano al mare e che passano attraverso la nostra zona. Mi auguro che qualcuno cui abbia questa competenza, nel caso in cui, si trovasse a leggere questo mio commento, ci pensi bene, si informi come ho fatto io e ne tragga profitto. Resta chiaro, che come persone esperte, non devono essere interpellati chi deve disinfestare, in quanto chiaramente di parte.

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *