Piceno di Travertino ad Acquasanta

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

ACQUASANTA TERME – Un tripudio di emozioni e suggestioni all’insegna della musica, dell’arte, della danza e del cinema è quanto si è vissuto Domenica 26 Agosto 2012 in occasione dell’evento tenutosi nel magnifico scenario della Cava San Pietro in località Cagnano di Acquasanta Terme. L’evento, svoltosi dinanzi a una cornice di oltre 600 spettatori, ha rappresentato l’appuntamento clou della rassegna “Piceno di Travertino” promossa dalla Provincia in collaborazione conla Regione Marche insieme a 4 Comuni del territorio (Ascoli, Acquasanta, Spinetoli e San Benedetto). Presenti tra il pubblico anche tre importanti importatori cinesi in visita nel Piceno per avviare contatti commerciali a dimostrazione della valenza economica, oltre che culturale, dell’iniziativa.

Prima dello spettacolo, il Presidente della Provincia Piero Celani e l’Assessore alla Cultura Andrea Maria Antonini hanno rivolto un caloroso saluto al numeroso pubblico che ha gremito lo splendido anfiteatro di pietra bianca messo a disposizione dalla ditta Eurobuilding impreziosito dalle luci proiettate sulle pareti  e il bagliore della fiaccole. Sul palco, presenti anche il sindaco della cittadina termale Barbara Capriotti e l’imprenditore Umberto Antonelli che, all’unisono, hanno ringraziato la Provincia per la bella iniziativa, giunta alla sua terza edizione, che intende valorizzare al meglio la pietra simbolo del territorio ascolano.

Il Presidente Celani nel suo intervento, dopo aver esaltato il felice connubio turismo-risorse naturali – cultura capace di favorire una  promozione integrata del prodotto – territorio, ha evidenziato come “il travertino rappresenti in pieno l’identità del Piceno, territorio così carico di storia, di arte ed eccellenze culturali e costituisca anche uno degli elementi alla base del rilancio del comprensorio montano”. Il Presidente ha rivolto poi un sentito ringraziamento alle Pro Loco, all’amministratore di Eurobuilding Antonelli, alle maestranze della ditta e ai tecnici e al personale della Provincia che hanno reso possibile creare una vetrina d’eccezione per valorizzare “l’oro bianco” del Piceno. Un ringraziamento  ai fratelli Tancredi che hanno contribuito alla riuscita delle precedenti edizioni della manifestazione. Celani ha anche ricordato come i cavatori dell’Acquasantano saranno presenti, nello stand della Provincia, alla tradizionale fiera “MarmoMac” in calendario a Verona nel prossimo mese di settembre” un’iniziativa della Provincia che, accanto ai corsi di formazione, intende  recuperare i saperi della lavorazione artigianale dell’arte dello scarpellino”. 

Un applauso speciale infine è stato tributato ad Antonella Picciotti, recentemente scomparsa, che con il suo lavoro ed il suo inesauribile impegno ha collaborato fattivamente all’organizzazione dell’evento nella prima edizione del 2010.

Prima dei saluti, l’Assessore Antonini ha infine ricordato i prossimi appuntamenti di Piceno di Travertino in programma domani (martedì 28 agosto)  ad Ascoli dove, alle ore 18 nella chiesa dei SS Vincenzo Anastasio verrà inaugurata la mostra di scultura a cura di artisti e scultori locali. A seguire, alle ore 19 la chiesa di San Pietro Martire ospiterà la visita guidata alle opere in travertino del famoso scultore Giuliano Giuliani.

 

 E’ stata la volta quindi dello spettacolo che in un vortice di luci, suggestioni sinfoniche ed effetti scenici ha visto esibirsi le ballerine di Luci della Danza accompagnate dalle splendide  note della “Free Live Orchestra” diretta dal Maestro Ciro Ciabattoni con i contributi canori dell’abile vocalist Cinquini. Le danzatrici, dirette dalla coreografa Lucilla Seghetti, hanno interpretato magistralmente le scene cult di 14 autentici capolavori della filmografia universale che sono state proiettate sulla parete rocciosa a cura del regista ascolano Giandomenico Lupi e del tecnico Giorgio Morgese. A introdurre i frammenti delle celebri pellicole (tra cui C’era una volta l’America, Mission, Rocky, il Gladiatore, il Padrino, Otto e mezzo, Nuovo Cinema Paradiso ecc) è stata la voce narrante del giornalista ed esperto di cinema Filippo Ferretti che ha presentato la serata dedicata cosiddetta “settima arte”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *