Il terzo Trofeo Rivosecchi va alla Virtus Lanciano

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

GROTTAMMARE – Per mister Gautieri soddisfazione per quello che potrà essere un ottimo campionato di Serie B. La sua Virtus Lanciano vince il triangolare intitolato alla memoria dello storico manager grottammarese e s’intasca la bella coppa la cui placca decanta il primo posto.

Per le compagini rivierasche, un buon test per verificare lo status psichico/fisico dei giocatori a pochi giorni dall’inizio del campionato. Una Sambenedettese che piace e che conquista subito i circa 500 tifosi accorsi al Pirani, più volte esibitrice di gran calcio, concentrata e metodica nel creare azioni. Un po’ di sfortuna per i rossoblù, che nel match contro il Lanciano avrebbero meritato qualcosa di più.

Per il Grottammare una prestazione eccelsa contro gli abruzzesi, più velata e discreta contro i cugini rivieraschi. La coppia Ludovisi-Rosa dimostra effervescenza e versatilità sin dai primi minuti, un buon reparto di centrocampo inventa e propone per i due giovani bomber che sfiorano il gol in diverse occasioni.

Al termine dei match, terzo tempo con un rinfresco offerto a tutti i giocatori, dirigenti e simpatizzanti delle tre formazioni calcistiche.
La società del Grottammare ringrazia tutti i presenti per la partecipazione.

Nella foto: alcuni momenti della serata, i ragazzi del Grottammare si rilassano nel terzo tempo

Grottammare – Virtus Lanciano: 0-1

Grottammare: Di Nardo, Adamoli, Monaco, Palanca, Capriotti, Silvestri, Cameli, Simoni, Ludovisi, Rosa, Petrucci. A disp. Damiani, La Grassa, Baldassarri, Calvaresi, Gaibo, Frattali, Pagliarini, Egidi.
Allenatore: De Amicis

Virtus Lanciano: Casadei, Mammarella, Bacchetti, Minotti, Volpe, Marceta, Pepe, Rosania, Paghera, Almici, Zeytulaev. A disp. Aridità, Aquilanti, Turchi, Giusti, Di Cecco, Scrosta, Testardi.
Allenatore: Gautieri

Arbitro: Bruni di San benedetto del tronto

Reti: 20’ Pepe

9’ Minotti servito dalla sx da Pepe, colpo di testa alto
13’ Su schema su punizione, cross per Bachetti che ti testa manda a lato
15’ Grottammare vicino al gol, Rosa riceve palla e dal limite calcia a spiovente di poco alto
20’ Lanciano in gol, palla bassa per Pepe che in area piccola approfitta di un errore di Adamoli per trafiggere Di Nardo con un piatto destro che finisce nell’angolino basso
25’ Mammarella direttamente su punizione dai 25 metri, Di Nardo blocca sicuro
26’ Rosa servito in area da Ludovisi tenta una bella semirovesciata, ottimo salvataggio di Casadei di riflesso
42’ Petrucci vicinissimo al gol il suo tiro direttamente su punizione sfiora il palo alla sx di Casadei
46’ Pepe dal limite, il suo colpo di testa da posizione angolata scorre di poco a lato, controllato da Di Nardo

Un ottimo Grottammare vicino al gol per ben 3 volte, un Lanciano opportunista che approfitta dell’unica distrazione della difesa bianco-celeste. Una sfida tutto sommato equilibrata, con vive azioni da entrambi le parti. Rivieraschi sfortunati, Rosa in evidenza, per lui una prestazione che si sarebbe dovuta coronare col gol.

Sambenedettese – Grottammare: 1-0

Sambenedettese: Barbetta, Pirazzini, Tracchia, Carpani, Montefusco, Marini, Puglia, Scarotozzi, Shiba, Santoni, Forgione. A disp. Ciccanti, Camilli, Nocera, Carminucci, Ianni, Napolano, Pazzi, Guglielmi, Cuccu’, Traini, Kapitonov, D’egidio.
Allenatore: Palladini

Grottammare: Di Nardo (41’ Damiani), Adamoli, Monaco, Palanca, Capriotti, Silvestri, Cameli (12’ Gaibo), Simoni (41’ Frattali), Ludovisi, Rosa (43’ Baldassarri), Petrucci (35’ Pagliarini). A disp. La Grassa, Calvaresi, Egidi.
Allenatore: De Amicis

Arbitro: Bruni di San benedetto del tronto

Reti: 4’ Pirazzini

4’ Santoni batte il corner, uscita maldestra di Di Nardo, Capriotti di testa sulla traversa quasi autogol, Pirazzini ribatte in rete
11’ Carpani dai 25 metri esplode un collo sinistro, Di Nardo in tuffo respinge in corner
14’ Scartozzi su punizione dai 30 metri, bolide che Di Nardo respinge in tuffo, nel proseguo dell’azione cross al centro per Marini che di testa conclude di poco a lato
18’ In contropiede, la samb vicina al pareggio, sfera per Carpani che in area da posizione angolata calcia di collo sinistro. Pallone non velocissimo che sfila di poco a lato alla sinistra di Di Nardo
22’ Su lancio lungo di Marini, uscita di Di Nardo che viene anticipato da un velocissimo Puglia. La sfera calciata dal rossoblù dal limite dell’area grande, colpisce il palo e termina sul fondo
30’ Ludovisi ci prova con un tiro a giro dal limite, palla di facile amministrazione per Barbetta
35’ Petrucci ci prova da posizione molto angolata con un potente collo destro che viaggia rasoterra, palla di poco a lato

Un Grottammare più tattico e calcolatore rispetto al match precedente, una Samb spregiudicata e d’affondo. Il gol a pochi minuti dal fischio d’inizio di Pirazzini sbilancia il focus delle azioni dalla parte dei rossoblù, che appaiono più veraci e cinici rispetto ai padroni di casa. I bianco-celesti fraseggiano bene a centrocampo, ma faticano in difesa. Buona prova per la Samb, brava nel trovare gli spazi giusti.

Sambenedettese -Virtus Lanciano: 0-1

Sambenedettese: Barbetta, Tracchia (13’ Santoni, 40’ Kapitonov), Marini (32’ Carminucci), Camilli, Nocera, Ianni, Napolano, Pazzi, Guglielmi, Cuccu’, Traini. A disp. Ciccanti, Pirazzini, Carpani, Montefusco, Puglia, Scartozzi, Shiba, Forgione, D’egidio.
Allenatore: Palladini

Virtus Lanciano: Aridità, Aquilanti, Rosania ,Scrosta, Mammarella, Di Cecco (32’ Minotti), Paghera, Volpe, Pepe, Testardi, Turchi. A disp. Casadei, Bachetti, Marceta, Almici, Giusti, Zeytulaev
Allenatore: Gautieri

Arbitro: Bruni di San benedetto del tronto

Reti: 7’ Rosania

2’ Pepe entra in area, la sua potente conclusione di collo sinistro è respinta da Aridità
7’ Gol del Lanciano,punizione di Volpe in area per la testa di Rosania che non fallisce
13’ Testardi lanciato in area, bravo Aridità ad uscire coprendo bene lo specchio e a fare da scudo alla conclusione angolata del frentano respingendo in corner
19’ Mammarella direttamente su punizione dai 20 metri, tiro che sfiora la traversa
38’ Bomba di Santoni sul palo, sul proseguo dell’azione tiro-cross di Napolano per la testa di Guglielmi, respinge in corner Aridità
43’ Carambola in area, palla che giunge a Mammarella che di testa, sottoporta, manda alle stelle

Partita equilibrata tra le due fazioni, che si studiano e si punzecchiano con tatticismi esibendo un gioco di classe. Un Lanciano freddo e in vantaggio dopo appena sette minuti placa la furia impetuosa dei rossoblù, bravi in più riprese negli affondi e vicini al pareggio a seguito di ottime azioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *