Orto Biologico a scuola

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

REGIONE MARCHE – E’ stato approvato il bando di concorso regionale “L’Orto biologico a scuola” da realizzarsi nell’anno scolastico 2012-2013. Un’iniziativa che lo scorso anno ha visto coinvolte 20 scuole marchigiane, quattro delle quali premiate, e che ha ottenuto molto successo.

Il concorso è organizzato dalla Regione Marche e dall’Ufficio Scolastico Regionale per le Marche, nell’ambito del Programma di Azione Nazionale per l’agricoltura biologica e del progetto “Conoscere il biologico nelle Marche” ed è rivolto agli alunni delle scuole d’infanzia, primarie e secondarie di I grado, statali e paritarie.

“Il concorso – spiega il vice presidente e assessore regionale all’Agricoltura, Paolo Petrini – si pone lungo il percorso seguito per la promozione dell’educazione alla salute e per la sostenibilità, come valore attivo e strumento chiave per  modificare gli stili di vita e accrescere la consapevolezza della qualità delle produzioni biologiche. Rivolgere il concorso agli alunni del primo ciclo di istruzione, in quest’ottica, diventa fondamentale per favorire, fin dalle prime fasi della loro formazione, una conoscenza significativa dell’ambiente, veicolata dall’azione e dal coinvolgimento diretto e condiviso”.

È possibile partecipare al concorso come classe singola, classi parallele, gruppo di classi, gruppo di alunni dello stesso Istituto scolastico. Le scuole dovranno inviare una proposta progettuale sul tema “La biodiversità nell’orto biologico”, finalizzata alla realizzazione e cura dell’orto biologico e al consumo dei prodotti ottenuti.

Il concorso si articola in quattro fasi: la presentazione del progetto e una prima selezione da parte di una commissione di valutazione di 20 progetti a cui saranno assegnati 800.00 euro ciascuno, destinati alla realizzazione dell’orto biologico e alle attività collegate; la realizzazione del progetto nel corso dell’anno scolastico (a ciascun progetto sarà consegnato dall’ASSAM un kit di sementi autoctone iscritte al  Repertorio Regionale del Patrimonio Genetico); un incontro conoscitivo di scambio delle esperienze durante il mese di maggio a cui sono invitate tutte le classi vincitrici della prima selezione e a cui potranno partecipare anche altre scuole interessate,  per condividere le realizzazioni in corso e permettere una conoscenza delle migliori realtà operanti sia a livello regionale che nazionale; da ultimo la selezione finale in cui i 20 progetti che hanno superato la prima selezione dovranno presentare la relazione e la documentazione conclusiva relativa ai progetti attuati. Una commissione di valutazione, appositamente costituita dall’Ufficio Scolastico Regionale d’intesa con la Regione Marche, selezionerà i 4 progetti vincitori del concorso che riceveranno in premio 1.400,00 euro ciascuno.

La proposta progettuale dovrà essere inviata entro e non oltre il 10 novembre 2012, all’Ufficio Scolastico Regionale per le Marche, via XXV Aprile n.19, Ancona. La relazione e la  documentazione conclusiva, dei 20 progetti finanziati e realizzati, dovrà pervenire al medesimo indirizzo, entro e non oltre il 10 giugno 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *