Cultura: 920 mila euro a sostegno degli investimenti delle Provincie di Ascoli, Fermo e Ancona

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

REGIONE- In particolare sono stati approvati i progetti, che riguardano al momento le province di Ancona, Fermo e Ascoli Piceno le quali potranno contare su un finanziamento complessivo di 920 mila euro.

“La strategia perseguita – spiega l’assessore regionale alla Cultura, Pietro Marcolini – prevista dal Piano triennale per i beni e le attività culturali, è quella di sostenere azioni di promozione del ‘sistema Marche’ in una logica integrata, che metta al centro le eccellenze regionali. Un’offerta culturale trasversale che si ispira a un’idea di cultura intesa come risorsa per lo sviluppo economico e sociale e che vede nella costruzione di reti istituzionali e di soggetti culturali e nella consapevolezza e nel rafforzamento dell’identità regionale un punto di forza e una spinta per ripartire in questo periodo di crisi”.

“La capacità di creare reti – conclude l’assessore – è infatti uno degli indicatori più significativi del costituirsi di un saldo tessuto culturale nel territorio, precondizione essenziale allo sviluppo di distretti culturali evoluti su cui stiamo investendo molto”.

I progetti individuati dalla Provincia di Ancona sono: “Media Library on line”, “Le memorie dei luoghi”, “La Contemporaneità tra vecchie e nuove arti”, “Le nuove generazioni per le nuove generazioni”, “La memoria del territorio attraverso le rievocazioni”. Un altro progetto riguarda la prosecuzione dell’attività del polo bibliotecario provinciale SBN e dei servizi connessi.

I progetti della Provincia di Fermo promuovono il sostegno al polo bibliotecario interprovinciale Bibliosip, al polo archivistico del Fermano, alla rete “Teatri Comuni” della provincia di Fermo, alla rete “Musei Comuni” della provincia di Fermo, e ad altre iniziative di interesse locale.

Infine, per il territorio provinciale di Ascoli Piceno, il sostegno al progetto “Memorie di carta” (interventi per il riordino e la inventariazione degli archivi storici dei Comuni), al progetto “Bibliosip” per il potenziamento delle reti delle biblioteche e la promozione dell’avvicinamento alla lettura dei giovani, al progetto “Centro studi tradizioni picene” finalizzato alla valorizzazione delle antiche tradizioni popolari, al progetto “Piceno di travertino” (esperienza in rete tra i Comuni di Acquasanta Terme, Ascoli Piceno, Spinetoli, San Benedetto del Tronto e Associazione turistica Pro Acquasanta Terme), e a progetti di interesse locale proposti da Comuni, da unioni di Comuni, Comunità montane, associazioni, da ammettere a finanziamento tramite bando.

L’approvazione dei progetti delle Province di Pesaro Urbino e di Macerata è rimandata a una successiva riunione del tavolo di concertazione tra gli enti coinvolti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *