La festa della Madonna della Marina

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Giovedì  19 luglio, con la Peregrinatio Mariae  che ha visto l’effigie della Madonna della Marina sostare in più punti della nostra città, sono iniziati i festeggiamenti in onore della “Stella del mare” che hanno avuto il momento più solenne sabato 28 con la processione in mare dei motopescherecci e domenica 29 luglio con la S.Messa solenne presieduta dal Vescovo, Mons. Gervasio Gestori, sulla piazza antistante la Cattedrale, cui è seguito la consegna del “Palio Madonna della Marina 2012” . 

“Stella del mare” è un titolo rivolto alla Madonna che entra nel tessuto della vita del marinaio e risente della precarietà di un lavoro che, specie nel passato, si aggrappava alle richieste di aiuto soprannaturale. Nella casa del marinaio la devozione alla Vergine, era manifestata nell’immagine sorretta da una mensolina sulla quale un lume acceso durante le notti di tempesta, stava ad indicare che lì solo c’era possibilità di un sicuro orientamento. Il bambino allora veniva educato al sentimento di sicurezza in quell’immagine che si sostituiva alla figura materna, quando fin dalla tenera età veniva avviato al lavoro paterno. 

Ecco perché la festa della Madonna della Marina assume un’importanza singolare ed è considerata la più importante dell’anno in una città a vocazione marinara. È il momento in cui al Porto, alla Santa Messa che segue il rientro della flottiglia peschereccia, c’è attesa per le parole del Vescovo, che, nell’omelia, solitamente, affronta i problemi del mondo del lavoro dei marinai. In questo periodo particolarmente critico in cui l’attuale crisi è venuta ad aggravare quella che da alcuni anni grava il mondo della pesca, tanto da dimezzarne la consistenza, ci si aspettava  una parola di speranza. Il Presule, infatti, ci ha detto che il futuro è della fede. Se crediamo, non verrà meno la speranza, gli ideali rifioriranno, il coraggio si farà ancora sentire, l’avvenire potrà essere migliore. 

Durante la processione in mare aperto ci sono state la benedizione del mare e le onoranze ai caduti nello specchio antistante il santuario di S.Francesco di Paola, patrono dei marinai. La notte di sabato l’immagine della Madonna della Marina è sostata presso la Capitaneria di Porto dove è stata trasferita con scorta d’onore e dove è rimasta fino alla domenica pomeriggio, quando, in processione, è stata riportata in Cattedrale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *