Fondi Europeri per l’orientamento al lavoro dei cittadini stranieri in Provincia

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

PROVINCIA – Il Prefetto di Ascoli Piceno dott.sa Graziella Patrizi e il Vice Presidente della Provincia e Assessore alla Politiche Comunitarie e Sociali Pasqualino Piunti hanno presentato martedì 31 luglio, nella sala riunioni della Prefettura a palazzo San Filippo, il progetto “Percorsi di orientamento ed avviamento al lavoro” che assegna al Piceno risorse per oltre 178 mila euro volte a promuovere l’occupabilità al lavoro di cittadini di paesi terzi in condizione di disagio occupazionale. Il progetto, finanziato nell’ambito del FEI (Fondo Europeo per l’Integrazione dei Cittadini di paesi terzi), attiva servizi di informazione, orientamento al lavoro e valorizzazione delle competenze informali dei cittadini extracomunitari anche attraverso percorsi individuali personalizzati e mirati e di particolare rilievo le attività per l’apprendimento di mestieri e professioni legate all’artigianato. 

Alla presentazione sono intervenuti anche la dott.sa Maria Grazia Zema, dirigente del Servizio Politiche Comunitarie della Provincia, i funzionari del servizio dott.sa Lorella Bovara e Simona Costantini, il dott. Ido Polidori del Servizio Politiche Sociali dell’Ente, la dirigente del servizio Condizione Giuridica dello Straniero della Prefettura dott.sa Aurora Monadi e rappresentati delle associazioni partner dell’iniziativa: ON the Road, la Compagnia delle Opere Marche SUD e la Cooperativa Capitani Coraggiosi.
“L’assegnazione di questo finanziamento rappresenta una bella notizia per il territorio – ha dichiarato con soddisfazione il Prefetto dott.sa Patrizi – le misure contenute sono state attentamente valutate e sottoposte all’esame del Consiglio Territoriale per l’Immigrazione della Prefettura che ha approvato i suoi contenuti considerandoli utili per la comunità locale e l’integrazione. Ed il finanziamento concesso, a livello nazionale, conferma la validità di scelte e strumenti e la positiva sinergia istaurata tra le istituzioni”.

Anche il Vice Presidente Piunti ha espresso grande soddisfazione sottolineando come “su 34 progetti ammissibili solo 11 sono stati finanziati e quello presentato dalla Provincia di Ascoli Piceno come ente capofila si è classificato al IV° posto subito dopo province importanti come Torino” e ricordando come “la Provincia Picena abbia già beneficiato di un finanziamento nell’ambito del programma FEI per il progetto Provintegra”. “Sono risultati importanti – ha aggiunto Piunti – che pongono le basi per l’accesso a futuri e più cospicui finanziamenti e dimostrano che il Ministero dell’Interno riconosce la validità delle nostre azioni, creando un background di esperienze che aumentano e valorizzano il capitale del nostro territorio”.

La proposta progettuale si rivolge al seguente target: 50 cittadini di Paesi terzi o apolidi titolari di permesso di soggiorno per motivi di lavoro subordinato e attesa occupazione (finalizzati a contrastare la disoccupazione, a prevenire il lavoro irregolare) e le vittime di tratta con permesso di soggiorno di protezione sociale Art. 18 DLgs 286/98 ed a 20 cittadini di Paesi terzi regolarmente soggiornanti sul territorio nazionale in particolare giovani di età compresa fra i 16 e i 29 anni, una scelta dovuta dalla forte presenza sul territorio della provincia di questo target (ben 50%) di residenti stranieri con età compresa fra i 16 e i 29 anni.

One thought on “Fondi Europeri per l’orientamento al lavoro dei cittadini stranieri in Provincia

  • 1 agosto 2012 at 11:54
    Permalink

    sicuramente plaudo l’intento e il buon fine dell’iniziativa,il bene del prossimo…ok ma in una zona come il piceno in crisi x lavoro e disoccupazione valutando la proporzione tra giovani disoccupati e over50 in cerca di nuova occupazione non condivido la visibilita ad un evento ,ripeto meritevole,ma che organizzazioni del territoriosi prodighino x ..i terzi ma i primi o secondi.,,,cosa e chi si prodiga grazie cmq

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *