Montelparo, al via le commedie dialettali del Chiostro d’oro

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

MONTELPARO – Sabato 28 luglio si è aperta a Montelparo l’ultima edizione della rassegna teatrale Il Chiostro d’oro, inaugurata quest’anno dalla compagnia Il Teatro del Sorriso di Ancona. 
Si tratta della rassegna di commedie in dialetto marchigiano che viene ospitata a Montelparo nel chiostro dell’ex convento di S. Agostino. In questa cornice risalente al XVIII secolo, ha visto i natali anche la compagnia montelparese Il Murello, che negli anni si è fatta apprezzare anche fuori dalle Marche.
Al posto della classica commedia in dialetto marchigiano però, quest’anno è stata scelta per l’apertura una commedia storica in costume: In nome del Papa re, adattamento del film di Luigi Magni con protagonista Nino Manfredi che nel 1978 venne premiato con cinque David di Donatello. 
Ambientato nella Roma papalina del 1867 che attende soltanto di essere capitale del nuovo stato italiano, In nome del Papa re è il titolo scelto dal Teatro del Sorriso per omaggiare il 150º anniversario dell’Unità d’Italia; l’adattamento è stato riconosciuto dallo stesso Magni come «fedelissimo all’originale e di ugual livello artistico», tanto da concedere ad Antonello Avallone, lo sceneggiatore, l’esclusiva per tutti i suoi film.

Dmenica 29 luglio, è stata la volta di Achille Ciabotto, medico condotto della compagnia Firmum, commedia dialettale con cui è partita ufficialmente la competizione.

I prossimi appuntamenti saranno il 4, 5 e 7 agosto, giorno in cui verranno letti brani dedicati a Gregorio Petrocchini, il “Cardinal Montelpare” a cui è stato dedicato il 2012 nel quadricentenario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *