Lungomare a San Benedetto, sono passati 80 anni

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page


Immagine tratta da www.comunesbt.it

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sulla scia del lavoro dell’ing. Onorati, ecco come sarà il nuovo lungomare
Inaugurata in Palazzina Azzurra la mostra “Lungomare ieri e domani”, premiate le 24 foto del concorso abbinato alle celebrazioni

Si è tenuta venerdì pomeriggio l’inaugurazione della mostra “Lungomare ieri e domani” promossa da Comune, Circolo dei Sambenedettesi, Fotocineclub per celebrare gli 80 anni dall’inaugurazione del lungomare (allora Cristoforo Colombo, poi Bruno Buozzi) avvenuta il 30 luglio 1932.
Il sindaco Giovanni Gaspari, nel ricordare l’importanza dell’evento, uno di quelli che l’Amministrazione ha deciso di celebrare quest’anno per rinforzare la memoria collettiva di quanto è di rilevante nel passato cittadino, ha evidenziato come all’epoca l’ing. Luigi Onorati, progettista dell’opera, fu accusato persino di megalomania per le dimensioni del viale. “Oggi questo lungomare è la nostra fortuna – ha detto il Sindaco – significa che Onorati era una di quelle persone capace di guardare lontano, così come lo fu don Sciocchetti nel progettare il primo battello portapesce a motore, un altro evento che vide protagonista la nostra città e che si verificò esattamente un secolo fa. Sulla scia di quelle intuizioni noi ci muoveremo per completare la riqualificazione del viale”.

La cerimonia si è articolata prima nella premiazione delle 24 fotografie scelte tra tutte quelle partecipanti al concorso “Obiettivo lungomare” promosso dal Fotocineclub con l’obiettivo di esaltare tutti gli aspetti e gli utilizzi del viale. Il presidente Marzetti ha sottolineato l’alta partecipazione, la variegata provenienza dei concorrenti (alcuni anche dall’estero) e la passione che hanno messo nel ritrarre ogni aspetto, soprattutto quelli meno scontati, dei 4 chilometri di litoranea. Le 24 foto andranno ad arricchire il calendario 2013 che l’Amministrazione intende realizzare a fine anno.
Quindi, al piano superiore, sono state presentate le immagini d’epoca recuperate dal Circolo dei Sambenedettesi con il determinante contributo del dr. Giuseppe Merlini e illustrate dalla presidente Benedetta Trevisani. Nella sala adiacente, poi, sono esposti i pannelli con le immagini virtuali del progetto di riqualificazione del tratto nord a cura del dirigente del settore Progettazione Opere Pubbliche del Comune Farnush Davarpanah. L’architetto, che è anche il progettista, ha spiegato che si intende riproporre una nuova sequenza di giardini tematici, così come avvenuto per il tratto sud, per poi adeguarsi nel tratto verso l’Albula al progetto originario dell’ing. Onorati. Quanto ai costi e ai tempi di realizzazione, Davarpanah ha ribadito che l’Amministrazione intende procedere con un project financing proponendo come contropartita per la ditta che effettuerà l’investimento la gestione dei parcheggi. L’obiettivo è quello di giungere ad un completamento della procedura amministrativa nel giro di un anno per poi poter completare l’opera tra la fine del 2015 e il primo semestre 2016.

La mostra sarà visitabile fino al 1° agosto alla Palazzina e poi sarà trasferita in Sala Consiliare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *