A tu per tu con Bruno Lucciarini

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

GROTTAMMARE – Vi proponiamo la quinta intervista al consigliere Bruno Lucciarini. Vi ricordiamo che stiamo portando avanti una serie di interviste agli amministratori di Grottammare (sia di maggioranza che di opposizione) per avere un’idea più chiara prima delle elezioni che avverranno nel 2013.
Inviateci le vostre domande.

Dopo aver ascoltato (clicca sul nome per aprire l’intervista):
Il Sindaco Luigi Merli
L’assessore Stefano Troli
Il Consigliere Comunale Filippo Olivieri
L’On. Carlo Ciccioli
Vi proponiamo l’intervista in esclusiva al consigliere comunale del Pdl Bruno Lucciarini

Consigliere Lucciarini come nasce la sua passione politica?
Ho svolto per 33 anni il vigile urbano a Grottammare e in questo tempo ho visto molte cose fatte male a Grottammare da parte della maggioranza.
Questa amministrazione che vinse per la battaglia al cemento, non ha fatto altro che spargerlo su tutto il territorio.
Ciò mi ha spinto ad entrare in politica.
Voglio precisare che quando svolgevo la mia attività da Vigile non mi ero mai espresso politicamente per il rispetto che ho verso tutti i cittadini di Grottammare.

Come vede la situazione interna al suo partito?
C’è stato qualcuno che ha usato il partito come rampa di lancio pensando solo a se stesso, non dando spazio ai giovani e remando contro gli interessi del gruppo politico. 

Ma il futuro del partito come sarà?
Io confido molto nelle persone, ne io ne i miei amici che sostengono Maria Grazia Concetti, non abbiamo interessi personali e sfido chiunque a dire il contrario.
Lo stesso non si può dire di altri componenti del partito che vogliono primeggiare.

Quali battaglie avete fatto in questi anni?
Io sono entrato da poco, ci tengo a ringraziare Roberto Marconi che mi ha dato la possibilità di poter intraprendere questa esperienza.
Purtroppo devo dire che per la minoranza è molto difficile ottenere dei risultati perché a mio avviso la maggioranza non guarda agli interessi della città.
Nel concreto quando noi proponiamo delle questione per l’interesse dei cittadini, siccome siamo noi dell’opposizione a proporlo, sistematicamente ce le bocciano, oppure nei casi più eclatanti come per la Piazza Fazzini, dopo la nostra continua pressione, hanno fatto passare anni prima di risistemarla.

Qualcosa di buono che ha fatto secondo lei l’amministrazione di Solidarietà e Partecipazione?
Secondo me  stanno facendo bene il lungomare a nord del Tesino (lo inaugureranno il 22 luglio n.d.r.) questo si che è un bel lungomare, non come quello a sud che sarà da rifare in gran parte.

Come andranno le prossime elezioni?
Io sono del principio che per far si che la democrazia non perda sapore, ci sia bisogno di un ricambio e di un alternanza al governo.
Quando vinceremo noi alle prossime elezioni, sarà giusto che dopo due mandati siano altri a vincerle, il ricambio è necessario, perché 10 anni sono più che sufficienti per realizzare ciò che è previsto nei programmi elettorali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *