Festival dell’Appennino: Cagnano, capitale della cornamusa

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

ACQUASANTA TERME- Le incalzanti note di cornamuse scozzesi intrecciate alle coinvolgenti melodie di ottoni, grancasse e strumenti a fiato di ogni genere echeggeranno per le vie e le piazze di Cagnano, splendida frazione del Comune di Acquasanta Terme, all’interno di un esperimento musicale di grandissimo richiamo promosso, come sempre, dal Festival dell’Appennino.

Il tutto ripreso da un abile video maker che immortalerà ogni momento dell’interessante iniziativa (stage di cornamusa in programma dal 3 al 6 luglio) a cura del maestro Alberto Massi, esperto docente che nella sua lunga carriera ha conseguito diversi prestigiosi titoli tra cui quelli di graduate e senior teacher certificate rilasciati dal PDQB (Piping and Drumming). Massi è stato, inoltre, il primo italiano a primeggiare in Scozia in concorsi di spicco come l’Archie Kenneth Quaich di Edinburgh e il Duncan Johnstone Memorial di Glasgow. Al suo attivo ha più di 300 concerti solisti e d’ensemble.

In occasione dell’importante rassegna, il Comune ela Pro Locodi Acquasanta provvederanno inoltre a ripulire una cava dismessa di travertino che ospiterà, come detto, l’evento conclusivo. Il suggestivo anfiteatro naturale farà da cornice anche per la proiezione del video che riprodurrà varie fasi di lavoro registrate durante lo stage e il singolare incontro musicale tra pipers e orchestrali.

L’evento clou della rassegna quindi si terrà venerdì 6 luglio, alle ore 21.30, alla “Cava Canestrini” dove la banda “L.Sabatini” Città di Acquasanta Terme (diretta dal maestro Mauro Sabatini) si esibirà insieme ai protagonisti (allievi, maestri e stagisti) della residenza di “cornamusa scozzese”.

Si tratta di un evento unico nel suo genere che vedrà pipers provenienti da ogni parte d’Italia, musicisti e orchestrali dare vita a una rassegna artistica assolutamente innovativa e senza eguali per il nostro territorio che avrà una gustosa anteprima a sorpresa nel capoluogo piceno, giovedì 5 luglio alle ore 22” spiega l’Assessore alla Cultura Andrea Maria Antonini.

Per la serata sarà disponibile un punto ristoro allestito dalla Pro loco di Acquasanta.

Per ulteriori informazioni è possibile visitare il sito del festival: www.festivaldellappennino.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *